Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Juve Pontedera - Pescara Basket: 87 - 75

La trasferta toscana si rivela amara per Pescara Basket che, dopo aver condotto la gara per oltre 35 minuti, seppur con un vantaggio piccolo, si vede sfuggire la vittoria a causa di un buon break degli avversari (87-75).

Sapevamo che la gara sarebbe stata molto ardua sia per la caratura del roster di Pontedera sia per il fatto che quest’ultima, venendo da tre sconfitte consecutive, avrebbe tentato ogni soluzione possibile per ottenere il primo successo stagionale. Nonostante questo, i ragazzi di coach Di Tommaso sono entrati subito in ritmo, mantenendo una buona regolarità in attacco e non lasciandosi sopraffare dagli avversari. Rispetto alla gara contro Jesi, gli adriatici prediligono le soluzioni dentro il pitturato, potendo contare su un ritrovato Del Sole, MVP di serata con 24 punti e 7 rimbalzi (22-23).

Possiamo dire che sullo stesso canovaccio del primo periodo si sia sviluppata la trama del match, costantemente in equilibrio ma con i nostri che sembravano avere una consapevolezza maggiore. A dimostrazione della bellezza dello spettacolo offerto dal parquet, le due compagini vanno alla pausa lunga in assoluta parità (38-38). Va comunque sottolineato un aspetto non di secondaria importanza: Pescara, chiamata al doppio impegno (Under 18 e Serie C Silver), veniva dall’intensa gara casalinga di sabato scorso contro Vasto, conquistata solo grazie ad uno sforzo fisico e mentale dei nostri atleti. Il che, sapevamo, avrebbe potuto pesare sulla resa nelle successive gare.

E questo, purtroppo, si è verificato negli ultimi dieci minuti. Dopo aver gestito con intelligenza le forze ed arginato a dovere la Juve Pontedera, riuscendo a costruire anche dei break importanti (sono stati toccati anche i sette punti di vantaggio) nel terzo periodo (58-59), gli ultimi dieci minuti vedono una leggera inclinazione nelle percentuali realizzative e nella tenuta fisica. I toscani, infatti, sono stati bravi a reggere mentalmente per tutto l’arco della gara, sfruttando diverse seconde opportunità grazie ad una ritrovata supremazia a rimbalzo. Contestualmente ad alcuni tiri sbagliati dai nostri, entra di prepotenza sul ritmo del match Torregiani il quale, con due triple sul finale, spezza metaforicamente le gambe dei pescaresi e, con esse, anche il morale. Quest’ultimi non avranno più le risorse per tentare di ricucire il divario e saranno costretti ad arrendersi alla sirena finale (87-75)

Coach Di Tommaso commenta: “E’ stata una gara interessante. Noi abbiamo cercato di prepararla al meglio, riuscendo ad avere una buona capacità di reggere il campo. Comunque, a dispetto dell’equilibrio che emerge dai parziali, i miei ragazzi hanno avuto la forza di gestire il ritmo, portandosi più volte in vantaggio. Purtroppo l’ultimo periodo è stato decisivo: alcuni errori di troppo, connessi a diversi rimbalzi non presi, hanno fatto sì che la gara prendesse una piega strana. Poi un antisportivo fischiato contro di noi ha spezzato i sogni di un possibile pareggio perchè, anzichè trovare il canestro che avrebbe potuto rimetterci sugli avversari, ci siamo ritrovati sul -5 e, da lì, Pontedera è scappata”.

Juve Pontedera: Pugliesi, Redini, Redini, Puccioni 29, Paulinus 4, Giacchè 21, Di Sacco 4, Nassi 5, Martini 8, Torregiani 10.

Pescara
Basket: Capuani 5, Del Sole 24, Faragalli 3, Malkic 3, Mordini 14, Di Giovanni, Masciopinto 6, Facciolà, Di Donato, Vegliò, Fasciocco 20, Mariani. Coach Di Tommaso, Ass. Coach Arbizzani.

Parziali: 22-23; 38-38; 58-59; 87-75.

Ufficio Stampa Pescara Basket

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: