Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Magika Castel San Pietro - Rimini Happy Basket: 69 - 68 , Serie B Femminile Emilia Romagna-Marche > Girone B

All’esordio in Serie B la Ren-Auto di coach Pier Filippo Rossi può recriminare solo su se stessa per una prima parte di gara insufficiente che alla fine risulta decisiva. Le rosanero partono con un quintetto composto da Vespignani, Novelli, Palmisano ed Eleonora e Noemi Duca. Indisponibili Re, Lazzarini, La Forgia e Vlahova, tutte da valutare in vista del match casalingo di sabato prossimo. A Castel San Pietro, come anticipato, sono i primi 15’ a decidere la gara: l’Happy infatti sbaglia molto in attacco e soprattutto concede troppo in difesa. Le padrone di casa si mettono subito a zona 2-3 e piazzano così un break che le porta anche sul +16.

Negli ultimi 5’ del primo tempo la Ren-Auto entra finalmente in partita e rosicchia un paio di possessi per il 42-31 con cui si va al riposo lungo. Nella ripresa cambia tutto, non tanto in attacco – 3/30 da tre alla fine per l’Happy nonostante conclusioni ben costruite – quanto in difesa, con le riminesi finalmente intense ed attente. La Ren-Auto rimonta punto dopo punto e si porta addirittura avanti, seppur col minimo scarto: negli ultimi minuti, però, è la maggior esperienza delle padrone di casa ad avere la meglio. Castel S.Pietro si affida alle proprie migliori giocatrici e trova canestri difficili, approfittando anche di alcuni falli non ben spesi dalle rosanero negli ultimi 3’. Col punteggio in parità l’Happy costruisce bene il tiro della vittoria, ma la palla non entra e sul fronte opposto le emiliane trovano l’1/2 dalla lunetta che vale il referto rosa. Finisce 69-68.

«Abbiamo buttato via un’occasione – si rammarica coach Rossi -: loro nei momenti decisivi sono state brave e fredde, mentre noi abbiamo pagato la mancanza di esperienza e soprattutto una partenza terribile. Perdere di 1 tirando con certe percentuali lascia l’amaro in bocca, ma non è stato l’attacco ad averci condizionato, quanto piuttosto l’atteggiamento difensivo iniziale. Il bicchiere è comunque mezzo pieno perché abbiamo avuto una reazione importante, non concretizzata perché alla fine la loro esperienza ha fatto la differenza: siamo una squadra giovane, sappiamo che peserà in certe situazioni ed è per questo che non possiamo approcciare la partita così. L’anno scorso una reazione era sufficiente a ribaltare il risultato, in B non sarà lo stesso. Mi prendo la responsabilità di non aver lavorato a sufficienza in settimana sull’attacco alla zona, ma ritengo che sia stato la “non difesa” dei primi 15’ a determinare la nostra sconfitta. La squadra comunque ha dimostrato carattere e sulla tenuta del gruppo non posso dire nulla». La Ren-Auto tornerà in campo alla Carim sabato 12 ottobre, alle ore 19.00, per il match con Matelica.

Magika Castel S.Pietro - Renauto Rimini Happy Basket 69-68

Magika: Bassi , Venturoli 2, Ubbiali ne, Aleotti 16, Zuffa 2, Lolli Ceroni 21, Panighi 5, Melandri 6, Roccato 3, Rubbi 2, D’Agnano 11, Negroni Ne. All. Martinelli

Rimini: Novelli 1, Nanni, Vespignani 14, Duca E. 10, Pignieri 3, Duca N. 11, Palmisano 24, Renzi 1, Farinello 4, Borsetti ne, Girelli ne. All. Rossi

Arbitri: Femminilla e Politi di Reggio Emilia

Fonte: sito internet Rimini Happy Basket

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: