Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Nestor Basket Marsciano - Città di Castello Basket: 64 - 51 , Promozione > Girone Umbria

7 mesi fa, all’inizio del progetto, nessuno avrebbe scommesso su un piazzamento fra le prime 8 della nostra giovane squadra, ancor più a 3 giornate dal termine. Si perché virtualmente i nostri ragazzi potrebbero ancora arrivare a parimerito con le capoliste, dimostrando di aver avuto un percorso di crescita clamoroso. Senza il normale avvio di stagione sottotono, con i più giovani in campo per la prima volta in un campionato senior, avremmo potuto sognare ancora più in grande. Sono solo due le squadre che non siamo riusciti a battere in questa stagione: Bastia e Leoni Altotevere, quest’ultimi guarda caso saranno i nostri prossimi avversari.

Ieri contro una delle tre capoliste ci siamo presentati ai nastri di partenza senza il playmaker titolare, Marchini e con il suo normale sostituto (Morettini, 2003) che aveva ben 22 anni in meno del play avversario. Dopo un avvio di gara in cui le due squadre si sono studiate, Dominici inizia a prendere spunti interessanti, mentre Valigi è costretto ad abbandonare il terreno di gioco per tutto il primo tempo a causa di un brutto fallo non fischiato ai suoi danni. L’ingresso di Capitolini e Marinelli però darà il via ad un susseguirsi di canestri e contropiedi che porteranno i marscianesi sul +8 all’intervallo. Al rientro dagli spogliatoi sarà importantissimo mantenere il vantaggio guadagnato nel primo tempo ed i ragazzi risponderanno presente: con un Marinelli mostruoso su Gavarini, una grandissima difesa di Dominici, gli anticipi di Morettini e le chiusure provvidenziali di Trequattrini e Valigi (in campo per 20 minuti di fila nel secondo tempo nonostante zoppicasse vistosamente) la Nestor riuscirà a portarsi sul +13 e a rispondere a tutti i canestri avversari nell’ultimo quarto.

Trequattrini si caricherà la squadra sulle spalle segnando 6 dei suoi 8 punti tutti nel finale, aiutato da Dominici con 5 punti ed un Valigi freddissimo nel finale dalla lunetta con un 2/2. Migliore in campo sicuramente Dominici che gioca una delle migliori (se non la migliore) partita in maglia Nestor della carriera avvicinandosi alla tripla doppia: 21 punti, 6 assist e 6 palle recuperate. Ma non sono solo i numeri a parlare per lui, è l’atteggiamento verso i compagni, la grandissima difesa messa in campo e i bellissimi assist che serve in giro per l’area. Starei qui ore a parlare della sua partita se non fosse che altri 4-5 compagni meriterebbero una menzione speciale per quanto fatto.

In secondo piano resta Marinelli, autore di una prova sensazionale e punto di riflessione dell’intera stagione della Nestor: marca faccia a faccia Gavarini, punto di riferimento offensivo di Città di Castello, lasciandolo a 9 punti e rubando diversi palloni agli avversari. A questo, abbina pochi errori (2002 il ragazzo eh) e due triple importantissime: l’anno scorso non avrebbe mai segnato da fuori il rosso, oggi si ritrova da protagonista contro la capolista della prima squadra e con un 2/3 da 3pt. Oltre che essere mastino difensivo, inizia ad essere importante in attacco! Trequattrini scansa Sensini dal podio proprio nel finale, quando segna la maggior parte dei punti della sua partita caricandosi la squadra sulle spalle. Pochi errori in generale ed una buonissima difesa sui lunghi avversari (ovviamente va in doppia cifra di rimbalzi, ma in questo è un abituè)!

Un Sensini non trova varchi in area, ma vive una grande serata al tiro con un 3/4 da 3pt. Buono anche il suo apporto a rimbalzo e la grande intensità difensiva. Morettini non fa rimpiangere Marchini e gioca una partita che andrebbe premiata ancora più di quanto non possiamo fare in questa sede: 1 sola palla persa, 7 punti e scelte sbagliate in attacco tendenti allo 0. Emblematica la sua chiamata offensiva andando a correggere le indicazioni dalla panchina di Santini e Mancini, essendosi accorto di una diversa disposizione difensiva degli avversari. Carloni parte titolare e gioca probabilmente la miglior partita da quando è nel giro della prima squadra, trovando minuti e marcando forte Gavarini nei primi minuti. Buoni anche gli spunti offensivi del primo quarto.

Pintori fa lo stesso in difesa, trovando più difficoltà in attacco e non uscendo dal periodo di difficoltà che lo affligge ultimamente. Grandissimo Santini che nelle ultime 3 partite è in grande spolvero: ancora riutilizzato da Play, gestisce alla grande la squadra e fa valere la sua esperienza rubando un pallone da vera volpe! Romoli trova spazio nel primo tempo, raccogliendo diversi rimbalzi in difesa e non demeritando contro gli avversari più grossi. Il timido ed impacciato Capitolini di iniziò stagione é ormai un vano ricordo, con il nostro Pivot che quando segna viene omaggiato dal pubblico e dimostra grinta verso i compagni: crescita continua sia mentale che tecnica per lui, a dimostrazione che l’impegno che sta mettendo da 1 anno a questa parte (uno dei pochi ad allenarsi 4-5 volte a settimana) per recuperare gli anni persi sta servendo e come. Cornacchini infine gioca qualche minuto nel terzo quarto senza troppi errori.

Per concludere avendo iniziato i commenti sui giocatori da un capitano, direi di finire con l’altro: fuori 2 quarti per infortunio, rientra zoppicante e per 20 minuti lotta come un leone. Sul +8 stoppa in due azioni consecutive gli avversari diretti a canestro e risulta play aggiunto più volte con grandi chiamate. Un cuore grande che incoraggia i compagni più giovani ed è da monito per tutti i nostri atleti sugli spalti: quello che fa Renato, quello che fa Antonio, Lorenzo o tutti quei ragazzi che fino a qualche mese fa erano in campo con voi è solo frutto di lavoro settimanale, di impegno e dedizione. In pochi possono essere i Belinelli o il Gallinari di turno, ma come ha detto il presidente ieri sera, chiunque può essere un leone in difesa come i nostri Francesco e Renato. Tutti insieme siamo arrivati fin qua, ora è lecito sognare.

Nestor Basket Marsciano - Città di Castello Basket 64-51

Marsciano: Santini 2, Valigi 4, Trequattrini 8, Sensini 11, Dominici 22, Morettini 7, Capitolini 4, Carloni, Cornacchini, Romoli, Marinelli 6, Pintori. All. Santini

Città di Castello: Gritti 2, Ciaccarini 3, Catufi 13, Baldelli 3, Gavarini 9, Petruzzi 10, Lazzarelli 2, Soldi 2, Ortolani 4, Esposito, Touray 3. All. Benni

Parziali: 24-11, 10-15, 17-13, 13-12.
Progressivi: 24-11, 34-26, 51-39, 64-51.

Ufficio Stampa Nestor Basket Marsciano

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: