New Basket Brindisi - Reyer Venezia: 81 - 80 , Serie A > Girone Unico

La rimonta da -19 dell’Umana Reyer al PalaPentassuglia non si concretizza all’ultima, contestatissima, azione, con la stoppata di Gaspardo sul tentativo di schiacciata di Tonut ritenuta regolare e l’Happy Casa Brindisi la spunta così di un solo punto: 81-80.

Senza Bramos e Echodas (riacutizzazione della lombalgia), con De Nicolao in panchina per onor di firma (problema oculare), l’inedito quintetto iniziale vede in campo Stone, Tonut, Vitali, Mazzola e Watt. Sblocca Tonut con un libero, poi è monologo brindisino: 7-1 al 2’30”, poi segna Watt il primo canestro su azione orogranata, che però non interrompe l’inerzia: fino al 6′ arriva ancora solo un libero di Stone e così è 18-4. Anche la tripla di Daye e il canestro di Phillip sono giocate estemporanee: al 7’30” si arriva sul 27-9 e all’8’30” sul 30-11, prima del minibreak firmato da Sanders per il 30-16 al primo intervallo.

Nonostante il secondo fallo si apra con la tripla di Gaspardo, il parziale orogranata a cavallo dei due periodi arriva a 3-15, non fermato dal time out dei padroni di casa: al 13′ è 33-26. L’Umana Reyer sembra più reattiva e precisa dall’arco, così si prosegue con un sostanziale equilibrio sul parquet. Sfruttando qualche palla persa di troppo dagli orogranata (2-10 il conto al 17’30”), l’Happy Casa si riporta a +12: 43-31. Il finale di quarto è comunque di marca veneziana, con Brooks, Tonut e Phillip che ricuciono sul 43-37 prima del canestro di Josh Perkins sulla sirena, che manda le squadre negli spogliatoi sul 45-37.

Nonostante l’antisportivo (con l’instant replay) a Stone e la tripla fortunosa di Chappell (50-39 al 21’30”), l’Umana Reyer inizia il secondo tempo più convinta e, con due triple di Phillip intervallate da quella di Tonut, risponde con uno 0-9 che la riporta sul 52-48 al 24’30” e, dopo il time out Happy Casa, ancora da 3 è Brooks a ricucire a un solo possesso di ritardo (54-51) a metà periodo. Due triple estemporanee di Nick Perkins permettono a Brindisi di riallungare sul 63-55 al 27’30”, ma il finale di quarto è di nuovo orogranata, con i liberi di Tonut e Mazzola e la tripla di Vitali per il 63-61 al 30′.

Il sorpasso (63-64) arriva alla prima azione dell’ultimo quarto con Sanders da 3 e, dopo la stoppata di Mazzola su Adrian, Brindisi è costretta al time out dopo la tripla di Daye del 63-67 al 31′. La difesa orogranata continua a bloccare l’attacco pugliese per quasi 5′, prima che il quarto fallo di Sanders mandi in lunetta Udom (65-67 al 32′). Brindisi torna a -1 (68-69) al 32’30”, ma subito Phillip la ricaccia a -4 (68-72, che dura fino a metà quarto per la grande difesa dell’Umana Reyer). Visconti si guadagna 3 liberi (2/3) al 35’30”, con gli orogranata, bloccati in attacco, che arrivano al bonus e Brindisi, sempre dalla lunetta, è di nuovo avanti (73-72) al 36’30”. Dal pronto time out orogranata, l’Umana Reyer esce bene: Phillip e Tonut firmano il 73-76 al 37’30”, ma l’Happy Casa risponde con Nick Perkins e il contropiede di Adrian (77-76 al 39′). Nel finale punto a punto, 2/2 di Watt, Nick Perkins e Tonut (a -19”) dalla lunetta: 79-80. Dopo il time out brindisino, Visconti firma in controsorpasso (81-80) a 3” dalla sirena. Il time out stavolta è orogranata: il dai e vai tra Tonut e Phillip funziona, ma sul tentativo di schiacciata di Tonut arriva una stoppata di Gaspardo al limite, forse oltre, ma non sanzionata dagli arbitri e finisce così.

Happy Casa: Carter, Adrian 6, J. Perkins 13, Zanelli, Visconti 15, Gaspardo 3, Ulaneo ne, Clark 3, Guido ne, Chappell 9, Udom 6, N. Perkins 26. All. Vitucci

Umana Reyer: Stone 7, Tonut 15, Daye 8, De Nicolao ne, Sanders 10, Phillip 18, Charalampopoulos ne, Mazzola 2, Brooks 9, Cerella ne, Vitali 3, Watt 8. All. De Raffaele

Parziali: 30-16; 45-37; 63-61.

Fonte: ufficio stampa Reyer Venezia 

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche: