Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Olimpia Milano - Pallacanestro Trieste 2004: 88 - 73 , Serie A > Girone Unico

L’Olimpia comanda la partita con Trieste dall’inizio alla fine, pagando solo qualche momento sparso di pausa, e alla fine ritrova anche il tiro da tre. Sono le percentuali dall’arco a impedire una fuga anticipata, ma alla lunga l’Olimpia trova un minimo di ritmo e finisce per vincere 88-73 con cinque uomini in doppia cifra guidati da Michael Roll, il più ispirato a livello balistico, con 22 punti. Luis Scola calamita i raddoppi e ne approfitta per distribuire sette assist nella sua prima partita nel campionato italiano, ancora in quintetto insieme a Jeff Brooks uitlizzato da ala piccola nominale. L’Olimpia ha avuto il merito di difendere forte sui tiratori avversari, ha tenuto Kodi Justice, top scorer triestino entrando nella partita, a sei punti.

IL PRIMO TEMPO – L’Olimpia parte ad alto ritmo, produce un 6-0 e due palle perse avversarie prima di concedere il primo canestro a Peric (gioco da tre). Milano sostiene il gioco dentro, il post basso di Scola e i tagli di Tarczewski. In due segnano nove punti in cinque minuti e firmano il 13-7 iniziale che determina il primo time-out di Coach Dalmasson. Due tiri liberi di Roll e poi una palla rubata, con schiacciata in solitudine, di Christian Burns permettono all’Olimpia di scavare 13 punti di vantaggio, ma sono nove alla fine del primo quarto, 23-14. Il margine schizza ancora a +11 su un jumper da fuori di Paul Biligha, assistito da Scola, ma un passaggio a vuoto in attacco determina poi la tripla in transizione di Strautins che riavvicina Trieste a meno sei, 27-21 con immediato time-out di Coach Messina. La risposta di Milano non si fa attendere: Roll segna da tre, Rodriguez segna dalla media, manda a canestro Roll in contropiede per il 7-0 che apre 13 punti a favore dell’Olimpia a metà del periodo. Trieste risponde, ma succede prima che Moraschini mandi a canestro Rodriguez – facile lay-up – e poi segni da tre per il più 16, 44-28, dell’intervallo, con 17 assist di squadra di cui sei di Luis Scola.

IL SECONDO TEMPO – Juan Fernandez guida Trieste in avvio di terzo quarto, con un canestro dalla media, un assist per Cook e un gioco da quattro punti che ricuce il divario da meno 16 a meno otto. L’Olimpia replica all’impasse con un gioco da tre di Scola e un assist ancora di Scola per Tarczewski. Trieste ritorna a meno otto, qui Mack alza un pallone per Biligha e poi segna su un assist di Roll in contropiede obbligando Dalmasson a fermare la partita. L’Olimpia continua ad avere problemi nel tiro da fuori, ma resta saldamente in controllo con difesa e rimbalzi. Burns con un canestro e fallo, poi Roll con la sua seconda tripla riaprono 16 punti di margine. E’ lui il grande protagonista del terzo quarto. La sua bomba sulla sirena vale il 65-48. Trieste ha un nuovo sussulto nell’ultimo periodo.

Trova una tripla di Justice, poi una schiacciata di Mitchell e ritorna a meno 11. Rodriguez risponde con una tripla, subito cancellata da Elmore. Della Valle segna dalla media, ma Mitchell firma un’altra tripla nel miglior momento di Trieste in attacco. Il gap si riduce a nove punti con quattro minuti da giocare. Rodriguez dalla lunetta allenta la pressione, Scola a rimbalzo ripristina 13 punti per l’Olimpia. Rodriguez sale in cattedra e dilata il margine ancora a più 16 e così il finale di gara resta senza troppi patemi. 88-73 alla fine.

NOTE
– Vlado Micov non è stato utilizzato per il problema lombalgico emerso prima della gara con Brescia. Aaron White non ha giocato per la nascita del figlio, che era stata programmata per questa mattina. Ha debuttato nel roster il centro Xavi Rey.

Olimpia Milano - Pallacanestro Trieste 88-73

AX Armani Exchange Milano: Roll 22, Brooks 3, Cinciarini, Moraschini 8, Biligha 10, Della Valle 4, Burns 4, Scola 13, Tarczewski 9, Rey ne, Mack, Rodriguez 15. All. Messina

Pallacanestro Trieste: Cavaliero 2, Mitchell 11, Strautins 7, Peric 11, Fernandez 8, Jones 7, Cooke 8, Da Ros 9, Janelidze ne, Elmore 4, Justice 6, Coronica ne. All. Dalmasson

Parziali: 23-14; 44-28; 65-48.
Arbitri: Quarta, Borgo e Nicolini

Fonte e foto: ufficio stampa Olimpia Milano

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: