Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Pallacanestro Cantù - Scandone Avellino: 83 - 73 , Serie A > Girone Unico

L’Acqua S.Bernardo Cantù inizia il girone di ritorno di LBA nel migliore dei modi, battendo la Sidigas Avellino davanti al proprio pubblico, in un “PalaBancoDesio” gremito e caldo per tutti i quaranta minuti di gioco. Un sabato sera con tante note positive per la squadra di coach Pashutin, al sesto successo stagionale. Trascinata da un Gaines in grandissima forma, top scorer con 21 punti (5/6 da tre) e 5 assist, Cantù riesce a sconfiggere con ampi meriti la seconda forza del campionato, alla quale non bastano i 19 punti di Sykes ed i 17 di Filloy. Per la S.Bernardo è decisivo anche Jefferson, a referto con una doppia doppia da 15 punti e 15 rimbalzi, a cui si sommano 6 falli subiti e 3 assist, per 29 di valutazione, la più alta dell’incontro.

LA CRONACA
Coach Pashutin parte con Gaines in regia, supportato da Tassone e Mitchell sugli esterni. Sotto i tabelloni la confermatissima coppia di lunghi composta da Jefferson e Udanoh. Coach Vucinic - costretto a rinunciare ai titolari Nichols e Green - schiera in campo un quintetto del tutto inedito, con Sykes, D’Ercole, Filloy, Spizzichini e Young.

Inizio scoppiettante dell’Acqua S.Bernardo, calda dall’arco con le triple di Tassone prima e di Gaines poi, utili per portare subito i padroni di casa in vantaggio di due possessi: 6 a 2 dopo poco più di due minuti di gioco. Ancora Gaines rovente al tiro, sua la tripla dell’11 a 2 che costringe coach Vucinic a chiamare prontamente il primo time out del match. Lo show di Gaines prosegue anche poco più tardi quando, al 6’, il playmaker americano appoggia al tabellone il massimo vantaggio canturino: 15 a 4, Scandone in confusione. Ma gli ospiti si riprendono immediatamente, lasciandosi guidare dall’estro di Filloy che - in un amen - riporta i suoi in svantaggio soltanto di sei lunghezze. Nel finale Mitchell si sente molto a suo agio nel vestire i panni dell’uomo assist, trovando in attacco un Davis concreto. 19-13 al 10’.

Secondo quarto molto combattuto, con Udanoh autore di canestri importanti, prezioso non solo per rispondere alle prodezze di Sykes ma anche per tenere Avellino a distanza di sicurezza. Il capitano canturino si carica sulle proprie spalle l’attacco brianzolo, realizzando sei punti in sei minuti che permettono così alla S.Bernardo di andare sul 29 a 21 a quattro minuti dall’intervallo. Nel finale di secondo quarto, a 41’’ dal rientro negli spogliatoi, Filloy realizza il canestro del -7, dando fiducia a tutta la Sidigas.

Per questo, ma soprattutto per non perdere troppo del vantaggio costruito in precedenza, coach Pashutin interrompe il gioco per disegnare uno schema che porta ad una bella tripla di Blakes dall’angolo, splendidamente servito da Udanoh, sempre più un playmaker aggiunto per Cantù. 37-29 al 20’. Alla pausa lunga due i giocatori in doppia cifra, due per parte: Gaines per la S.Bernardo, Sykes per la Sidigas, entrambi a quota 10 punti. A spiccare sono anche i 9 rimbalzi catturati da Jefferson ed i 3 assist di Mitchell, il tutto con ancora altri venti minuti da giocare.

Il secondo tempo inizia con un canestro di Young, seguito poi però da sette punti in fila dei brianzoli. A riaprire le danze in casa Acqua S.Bernardo ci pensano Davis, Jefferson ed il solito Gaines, autore della “bomba” del +13. Cantù avanti 44 a 31 dopo due minuti e mezzo del terzo quarto. A rianimare Avellino è ancora l’italo argentino Filloy, il quale si conferma un leader nei momenti più difficili della partita. A scuotere i locali ci pensa Blakes, lesto nel realizzare due punti con una bella penetrazione in area.

Boato del “PalaBancoDesio” poi, per la tripla gagliarda di Tassone che raddoppia i decibel dell’impianto brianzolo. Pubblico e squadra di casa, però, che devono fare i conti ancora una volta con Filloy, autore di sette punti consecutivi che non consentono alla S.Bernardo di allungare nel punteggio. 54-48 al 27’. Nel finale del terzo periodo, Davis e Gaines vanno rispettivamente a segno con una schiacciata e con una tripla, portando così Cantù a toccare la meritata doppia cifra di vantaggio. 61-51 al 30’.

Il quarto ed ultimo periodo si apre come si era concluso quello precedente, con i padroni di casa ancora caldi dall’arco. Di Blakes la tripla del nuovo +13 che, tuttavia, non permette a Cantù di restare tranquilla, causa anche un fallo tecnico fischiato a Udanoh che manda in lunetta Filloy con la possibilità (sfruttata) di accorciare le distanze. A spegnere subito le speranze di rimonta degli ospiti ci pensa un Blakes molto caparbio e, soprattutto, particolarmente ispirato in attacco. A ruota, lo segue Gaines, letale nel finalizzare un ottimo contropiede orchestrato da Jefferson. Quest’ultimo poco dopo è autore anche del +16 che, con meno di sei minuti da giocare, avvicina sempre di più Cantù al referto rosa.

A mandare i titoli di coda in anticipo è sempre Jefferson, a segno con il canestro del 79 a 64 che a due minuti dal termine spinge la S.Bernardo verso la sesta vittoria stagionale in LBA. Vittoria che arriva senza particolari patemi, se non per una palla persa sanguinosa di Blakes a metà campo che consente ad Avellino di tornare a -8 ad un minuto dalla fine. Black out in casa Cantù che costringe i brianzoli a dover lottare nuovamente con i denti per chiudere una partita. Nel finale Jefferson mette le cose a posto, riportando i padroni di casa avanti di dieci lunghezze. Finisce 83 a 73.

ACQUA S.BERNARDO CANTÙ - SIDIGAS AVELLINO 83-73
(19-13, 18-16; 24-22, 22-22)

CANTÙ
: Gaines 21, Mitchell 8, Blakes 16, Udanoh 6, Baparapè n.e., Parrillo, Davis 8, Tassone 9, La Torre, Pappalardo n.e., Quaglia n.e., Jefferson 15. All. Pashutin

AVELLINO
: Idrissou n.e., Young 12, Guariglia n.e., Filloy 17, Campani 12, Sabatino n.e., Campogrande 3, D’Ercole 4, Sykes 19, Spizzichini 6. Vucinic

Arbitri
: Paternicò, Borgioni, Bongiorni
Spettatori: 3694

Ufficio Stampa Pallacanestro Cantù

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: