Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Pallacanestro Varese - Reyer Venezia: 93 - 91 , Serie A > Girone Unico

Dopo un incredibile overtime, sfuma all’ultimo tiro il primo successo esterno in campionato dell’Umana Reyer: all’Enerxenia Arena finisce 93-91 per l’Openjobmetis Varese. Lo starting five orogranata vede in campo Stone, Chappell, Bramos, Daye e Vidmar. Varese la mette subito sulla velocità (5-0 iniziale), Daye sblocca l’Umana Reyer dopo 1’, ma si arriva al time out veneziano al 4’30” sul 12-5 (segna solo Chappell, con una tripla costruita con ottima circolazione). I padroni di casa continuano a colpire dall’arco e a dominare a rimbalzo, mentre gli orogranata cercano di sfruttare il bonus speso dagli avversari, non riuscendo a trovare continuità al tiro: all’8’30” è così 24-9, seguito dal mini parziale di 0-5 firmato da Tonut e Daye per il 24-14 alla fine del primo quarto.

Varese alza il livello difensivo, provocando le palle perse veneziane, con il primo canestro del periodo che arriva dopo oltre 2’ (Vene per il 27-14). Bramos risponde dall’arco, poi Tonut mette i liberi che riportano gli orogranata sotto la doppia cifra di ritardo (27-19 al 14’) nel miglior momento dell’Umana Reyer. Poi però si accende Mayo, fino a quel momento a secco, con due triple di fila (33-19). Al rientro dal time out ancora Bramos da 3 (33-22 al 15’30”), ma Varese riprende subito l’inerzia, tornando prima a +15 (37-22) e poi riscrivendo il massimo margine sul 41-24 al 18’. Ancora una volta, nel finale di periodo, quantomeno gli orogranata limano il ritardo, con Vidmar a rimbalzo offensivo e Stone, che fa 41-28 su assist di Filloy.

Il secondo tempo vede l’Umana Reyer subito a zona e a segno con Daye. Arriva però il terzo fallo di Watt e Varese torna a +15 (45-30 al 21’30”). Gli orogranata hanno però pazienza e, con la tripla di Filloy e i liberi di Bramos (sul fallo del bonus varesino) torna a -10 (45-35 al 24’30”). La difesa veneziana alza l’intensità e i padroni di casa devono appigliarsi ai liberi di Jakovics e Simmons per trovare due volte il +12. Dal 49-37 del 26’30”, sempre dalla lunetta Watt (6/6) e De Nicolao (2/2) fanno 51-45 al 28’30”. Nell’ultimo minuto, Varese, dopo l’infrazione di 24” provocata dalla difesa orogranata, segna con Vene, ma, quasi sulla sirena, Bramos mette la tripla del 53-48.

Si riparte con il canestro di Watt allo scadere dei 24”, infrazione che invece commette Varese, con De Nicolao che fa 53-52 al 31’30”. Jakovics sblocca Varese da 3, ma Watt completa il 2+1 con antisportivo di Vene (56-55 al 32’) e, dopo i tentativi dall’arco falliti da Tonut e De Nicolao, arriva il sorpasso al 33’ con Chappell che recupera il rimbalzo offensivo, segna e subisce fallo: pur fallendo il libero aggiuntivo dopo il time out dei padroni di casa, è 56-57. Varese esce ottimamente dal time out, portando a casa anche il quarto fallo di Watt, con coach De Raffaele costretto al time out sul 61-57 al 34’, non riuscendo però a interrompere l’inerzia, visto che si arriva sul 68-57 al 35’30”. De Nicolao torna a muovere il punteggio dell’Umana Reyer al 36’ su assist di Stone, che poi inventa il passaggio per la tripla di Bramos del 68-62 al 36’30”.

Watt esce per 5 falli, Bramos segna di nuovo da 3, ma poi regala tre liberi a Tambone (72-65). Al 38’ Tonut fa 2+1, con Mayo che scivola subito dopo, regalando a De Nicolao il sottomano del 72-70. De Nicolao recupera anche palla sulla rimessa varesina dopo la stoppata su Peak di Daye che, dall’altro lato del campo, dà a Chappell l’assist della tripla del 72-73 a -1’18”. Mayo riporta avanti Varese dopo il time out, ma l’instant replay conferma la convalida del sottomano di Daye per interferenza di Simmons (74-75 a -47”). Clark sbaglia da 3, Simmons recupera il rimbalzo offensivo e, dalla lunetta, mette un libero su due a -24”, mandando la partita all’overtime sul 75-75, perché non va a segno la tripla finale di Daye.

Vene sfrutta due volte i cambi difensivi in avvio di overtime. In mezzo segna Chappell (su recupero di Daye) e poi De Nicolao mette la tripla del sorpasso, anche se Mayo risponde subito da 3 sull’ennesimo rimbalzo offensivo di Simmons: coach De Raffaele chiama così time out al 42’30” sull’82-80. Daye impatta alla ripresa del gioco, ma Mayo segna di nuovo da 3 e, dopo l’errore di Tonut, fa 2/2 dalla lunetta (87-82) al 43’30”. Chappell inventa un gioco da tre punti a rimbalzo offensivo, ma Mayo inventa ancora da 9 metri (90-85 a -51”). Tonut fa 2/2 dalla lunetta, Tambone segna da 3, poi Tonut fa due canestri in rapida successione (il secondo convalidato per stoppata irregolare di Simmons): 93-91 a -8”. De Nicolao si sacrifica con il quinto fallo, Mayo fa 0/2 dalla lunetta, ma il tiro finale di Chappell non va e finisce così 93-91.

Openjobmetis: Peak 1, Clark 11, De Vita ne, Jakovics 11, Natali, Vene 13, Simmons 17, Seck ne, Mayo 25, Tambone 11, Gandini, Ferrero 4. All. Caja

Umana Reyer: Stone 2, Bramos 17, Tonut 13, Daye 13, De Nicolao 11, Filloy 3, Vidmar 2, Chappell 14, Mazzola 2, Pellegrino ne, Cerella, Watt 14. All. De Raffaele

Parziali: 24-14; 41-28; 53-48; 75-75.

Fonte: ufficio stampa Reyer Venezia

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: