Pisaurum Pesaro - Amatori Pescara 1976: 77 - 55 , Serie C Gold > Girone Marche-Abruzzo II° Fase

L'Amatori consegna agli archivi una stagione difficile con un nuovo ko. E' quello che matura sul campo del Pisaurum nell'ultimo match della fase a orologio. Finisce 77-55 una partita che i biancorossi hanno condotto solo nel primo quarto, chiuso avanti di 7 lunghezze, poi l'Amatori ha sempre rincorso, invano, i padroni di casa che hanno chiuso la loro stagione sul parquet amico nel migliore dei modi.

La gara. Con tante assenze anche per l'ultima gara della fase a orologio, coach Castorina sceglie il quintettocomposto da D'Onofrio nel ruolo di play, Di Donato e Raicevic esterni ed il granitico tandem Peres-Dondur sotto canestro. Un quintetto assai giovane ma comunque di talento, col senatore Dondur come perno. Avvio di marca pesarese, con un parziale di 8-2 in 2'30'' che denota il buon approccio dei padroni di casa. L'Amatori però con una difesa aggressiva e qualche buona scelta offensiva accorcia subito. Con l'ingresso di Mennilli per D'Onofrio, è Di Donato a entrare in cabina di regia ed è proprio il numero 14 biancorosso a tenere la banda di coach Castorina attaccata nel punteggio quando i cecchini marchigiani iniziano ad essere più concreti.

A 6'35'' da inizio gara una perfetta transizione biancorossa produce il primo sorpasso, subito vanificato ma nuovamente riproposto da una tripla aperta di Mennilli (18-19). Con il rientro di D'Onofrio la manovra pescarese acquista fluidità e rapidità, a tutto vantaggio dei compagni che producono punti e con la terza bomba su 3 tentativi di Mennilli trovano il massimo vantaggio del tempino (18-25). Nel finale, dove c'è spazio anche per Simone Pietrantoni, il parziale non cambia. E' Mennilli il top scorer dei primi 10' di gioco, seguito da Dondur con 7 e Di Donato con 5. Due palle perse offensive scatenano altrettanti contropiedi da 2 punti in avvio di secondo quarto e queste distrazioni inducono coach Castorina a chiamare il timeout. I biancorossi, però, al rientro sul parquet incassano un altro mini parziale di 7-0 che significa sorpasso e possesso pieno di vantaggio di Pisaurum dopo 4'30'' da inizio frazione.

L'Amatori si sblocca solo dalla lunetta con Mennilli (3/3) ma il quintetto biancorosso non trova ritmo e lucidità ed è costretto a restare all'inseguimento nonostante Pesaro non sia troppo precisa nelle sue conclusioni e non riesca a scavare alcun distacco significativo sino agli ultimi 2 giri d'orologio, quando la squadra di casa scappa di prepotenza. Il primo tempo si consegna agli archivi sul 39-29. Da segnalare i minuti concessi ad un altro giovane, Jimmy Antonini, e l'1/2 dalla lunetta per Pietrantoni, ma anche i soli 4 punti segnati dall'Amatori, tutti dalla lunetta.

Il ritorno in campo produce ancora punti solo ai liberi per l'Amatori nei primi 115 secondi (2/2 di Dondur) mentre Pesaro è più concreta anche se non eccessivamente brillante. Dal pitturato Danilo Raicevic sblocca i biancorossi dopo 2'30'' e finalmente l'Amatori torna con puntualità ad andare a bersaglio. Il distacco però resta discretamente ampio (7 punti a metà parziale) e consente ai nerogialli, pur senza eccellere, di gestire. Il ferro sputa fuori una bomba di Raicevic che poteva significare -4 e pressione in aumento su Pisaurum e la sfida procede sul copione già visto. Con tanta determinazione, tuttavia, i biancorossi di Castorina tornano poi ad avvicinarsi ancora (dai 6.75 Mennilli questa sera è stato quasi una sentenza) ma nel finale la squadra di casa scappa ancora e porta il match agli ultimi, caldi 10' di contesa sul punteggio di 56-44 (ultimi 2 punti con palla persa e contropiede incassato che avrà certamente fatto arrabbiare la panchina Amatori).

L'inizio del quarto quarto ricalca il finale del terzo. Più lucidi e aggressivi i marchigiani che scavallano la doppia cifra di vantaggio nonostante l'Amatori non abbia la minima intenzione di far scappare definitivamente il match. Gli sforzi di Di Donato e compagni sono generosi ma vani. Pesaro non soffre troppo e quando l'Amatori si fa più minacciosa trovano il canestro, dall'arco o nel pitturato, utile a mantenere la distanza entro una soglia di sicurezza. A metà quarto infatti Pisaurum è sul +13, distacco che negli ultimi 5 minuti si amplia ancora e diventa pesante.
All'ultima sirena della stagione il punteggio è di 77-55, per l'Amatori un'annata assai complicata si chiude con un nuovo ko.

Pisaurum Pesaro - Amatori Pescara 77-55

Pesaro: Giovanardi 6, Parlani 5, Pierucci 12, Giunta 17, Vichi ne, Fornaciari 16, Poggi ne, Iannelli 8, Cardellini 13. All. Surico

Pescara: Fornara ne, D'Onofrio 4, Di Giandomenico ne, Mennilli 15, Pietrantoni 1, Moretti ne, De Vincenzo ne, Dondur 20, Di Donato 7, Antonini, Peres 2, Raicevic 6. All. Castorina

Parziali: 18-25, 21-4, 17-15, 21-11.
Progressivi: 18-25, 39-29, 56-44, 77-55.
Usciti per 5 falli: Iannelli (Pesaro)

Fonte: ufficio stampa Amatori Pescara

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: