Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Poderosa Montegranaro - Andrea Costa Imola: 82 - 69 , Serie A2 > Girone Est

Partita fin troppo facile quella con cui la Poderosa chiude un ottimo 2018. Altri due punti in cassaforte per la squadra veregrense, che ha un occhio alla classifica e uno alla sempre più vicina Coppa Italia. BJ Raymond e Tim Bowers sotto la luce dei riflettori: l’americano da tempo in Italia viaggiava a 18.9 punti di media e 6.2 rimbalzi; l’altro, ex Aurora Jesi, non è da meno con 13.5 punti e 4.4 rimbalzi e 4.2 assist.

Per casa ci sono Simmons, Palermo, Negri, Corbett e Amoroso, ma dopo qualche minuto Coach Pancotto ci ripensa e chiama cambio per Testa. Sembrava essere scesa concentrata e determinata la squadra di Imola che nei primi dieci minuti ha messo a segno 22 punti contro i 20 dei casalinghi, che pur conducendo bene il gioco segnano appena 7 volte su 22 tiri. Ottimo Treier a rimbalzo, ma serve qualcuno che prenda la squadra e le faccia ritrovare la luce. Ci mettono una pezza l’estone e Corbett da tre (29/26). Approfittando delle bucce di banana su cui scivolano gli avversari, la Poderosa chiude in positivo il secondo quarto, senza sprecare palloni e trovando la strada del canestro; nel frattempo l’Andrea Costa va in seria difficoltà, quindi Corbett e Palermo riescono a chiudere in positivo il secondo quarto.

Si va all’intervallo lungo sul 46/30 con show time di Simmons su assist del capitano, con un micidiale parziale di 26/8, in cui il miglior realizzatore è Raymond con 9 punti. Corbett ancora da tre va presto in doppia cifra e la XL Extralight trova un ampio vantaggio di +20 (54/34). E se il terzo quarto termina sul 64/45, gli ultimi dieci giri di lancette sono solo una formalità: Imola fatica a penetrare, mentre Coach Pancotto assicura un’ampia rotazione pur di evitare di arrivare spompati. Timeout sul 68/54: Di Paolantonio le prova tutte ma poi tira i remi in barca, facendo entrare le riserve. Fra le sue fila l’americano classe 1987 si conferma miglior realizzatore, mentre si ferma a 11 punti il trio Bowers, Fultz e Simioni.

Infierisce fino all’ultimo la Poderosa, con Petrovic e il tandem americano che non lascia scampo a Imola. Il match termina 82/69. E si farà attendere la Poderosa prima di tornare a giocare in casa: dopo l’Epifania a Cagliari e il derby jesino, il primo appuntamento del 2019 al Palasavelli sarà domenica 20 gennaio, contro OraSì Ravenna.

XL Extralight Montegranaro - Le Naturelle Imola Basket 82-69 (20-22, 26-8, 18-15, 18-24)

XL Extralight Montegranaro
: Jeremy Simmons 17 (7/14, 0/0), Lamarshall Corbett 15 (1/4, 4/6), Danilo Petrovic 12 (6/8, 0/0), Filippo Testa 11 (3/4, 1/4), Valerio Amoroso 8 (1/1, 2/9), Matteo Palermo 7 (0/0, 2/4), Martino Mastellari 6 (0/0, 2/5), Kaspar Treier 5 (1/1, 1/2), Matteo Negri 1 (0/3, 0/2), Andrea Traini 0 (0/1, 0/1)
Tiri liberi: 8 / 11 - Rimbalzi: 39 13 + 26 (Jeremy Simmons 13) - Assist: 23 (Valerio Amoroso 6)

Le Naturelle Imola Basket
: B.j. Raymond 21 (6/14, 1/5), Robert Fultz 11 (2/5, 2/4), Timothy jermaine Bowers 11 (3/6, 1/3), Alessandro Simioni 11 (3/4, 1/2), Marco Montanari 7 (0/1, 2/3), Emanuele Rossi 4 (0/3, 1/1), Mattia Magrini 2 (0/1, 0/4), Saliou Ndaw 2 (0/0, 0/0), Nicola Calabrese 0 (0/0, 0/0), Thomas Wiltshire 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 17 / 22 - Rimbalzi: 30 7 + 23 (B.j. Raymond 10) - Assist: 13 (Robert Fultz 5)

Nicoletta Canapa

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: