Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Poderosa Montegranaro - Latina Basket: 74 - 78 , Serie A2 > Playoff - Ottavi di Finale

Difesa, grinta, audacia e un pizzico di cattiveria in più: questi gli ingredienti della vittoria di Latina sulla Poderosa Montegranaro, che ha tenuto botta fino alla fine. Simmons, premiato come “difference maker” della regular season, battezza la partita. Rispondono Carlson in schiacciata e Fabi in penetrazione (2/5). Amoroso stecca da tre, ma rimedia Corbett in velocità da sinistra. A Lawrence e Tavernelli il canestro dice di no da tre, ed il capitano veregrense ne approfitta per andare in trance agonistica (11/5). Carlson segna e subisce; se Lawrence però è bravo a gestire la palla, Latina pecca dalla lunetta più distante (1/7 da tre per gli ospiti nei primi dieci minuti di gioco). Equilibrio in campo: sul 13/10 coach Pancotto dà fiducia a Treier e Petrovic. Traini segna da tre, si perde Lawrence per strada (16/12), ma poi si fa perdonare con un’altra tripla (19/12). Troppe soluzioni forzate sul finire del primo quarto, che si chiude sul 19/16.

Bomba da tre di Lawrence, ma anche Traini ha la mano particolarmente calda, e gli fa eco Negri (30/21). Latina risponde, ma lo fa da sotto canestro con Cucci, riconquistando terreno insieme a Fabi, Carlson, Tavernelli e Lawrence. Timeout vererense sul pericoloso 34/32. Lawrence mette due ciaf da tre (36/38) ed è ancora timeout della Poderosa, prima di chiudere il primo tempo sul negativo 36/41, frutto dell’ennesima tripla del britannico neroazzurro, miglior realizzatore della serata con 25 punti. Concentrazione e zero nervosismo portano la Poderosa a segnare da ogni distanza: prima Amoroso da tre con assist di Corbett, poi Corbett in penetrazione (41/43 dopo 2’). Ma ecco il caos: Corbett segna in solitaria e cade a terra, pur senza aver subito contrasto, accusando forte dolore al ginocchio. Lascerà il campo per qualche minuto.

Showtime di Palermo su palla recuperata ed è 45 pari. Dopo il timeout Mastellari è magico dalla linea da tre (50/45), mentre Latina si arresta a schemi poco creativi, affidati all’intuito dei singoli e alle forzature dei più. Nell’altra metà campo i gialloblu giocano di sinergia: Simmons segna, subisce fallo e segna il libero (53/47), ma proprio i liberi saranno il tallone d’Achille della Poderosa, con appena 14/22 a referto. E quando Treier si appende al canestro sembra venire già il palazzetto: chapeau per la schiacciata da dieci e lode, con tre uomini addosso. Nel mentre rientra Corbett, ma al terzo quarto la Poderosa si ferma a +4 (56/52).

Baldassarre segna e subisce da Treier, timeout sul 56 pari. Latina è dura a morire, la tensione si taglia col coltello mentre Fabi mette una tripla e firma il +2 (58/60). E se Baldassarre esce per cinque falli, Amoroso commette antisportivo su Tavernelli, dopodichè Fabi realizza da due portando la Benacquista a +7 (59/66). Palermo mette una tripla che serve come il pane alla Poderosa, sotto di quattro appunti a due minuti alla fine. Traini c’è, c’è sempre stato e la mette da tre. Coach Gramenzi richiama Tavernelli in campo, mentre abbandona definitivamente la partita Corbett per cinque falli. Lawrence ai liberi fa il suo dovere (65/68), ma il tempo stringe: Carlson utilizza un fallo su Simmons (1/2). Traini segna, ma non da tre: stavolta in penetrazione con una difesa completamente inoffensiva. Tripudio al palas per 68 pari a un minuto alla fine di gara 2.

Dopo un fondamentale timeout Poderosa subisce una tripla: Carlson è un cecchino da fuori e porta Latina a +3 (68/71). Traini subisce in penetrazione dopo i liberi di Cucci e in lunetta fa 1 su 2 (69/72). Cucci ai liberi per bonus fa 2/2 (69/74), timeout. Mastellari segna da casa e la Poderosa è ancora in partita (72/74 a 24’’). Timeout. Cucci ai liberi è micidiale (2/2). Lawrence mette un libero, mentre Amoroso continua a segnare da sotto (74/77). Lawrence ai liberi chiude la partita, meritatamente vinta da una Latina che ci ha creduto, anche quando tutto sembrava perso. Gara 3 si disputerà fuori dalle mura amiche: venerdì al Palabianchini andrà in scena alle 20. Il tabellino intanto è fisso su 1-1. Palla al centro.

XL Extralight Montegranaro - Benacquista Assicurazioni Latina 74-78 (19-16, 17-25, 20-11, 18-26)

XL Extralight Montegranaro: Andrea Traini 19 (2/5, 4/5), Valerio Amoroso 17 (3/4, 2/5), Jeremy Simmons 11 (4/5, 0/1), Lamarshall Corbett 8 (3/6, 0/4), Matteo Palermo 7 (2/3, 1/2), Martino Mastellari 6 (0/1, 2/6), Matteo Negri 3 (0/3, 1/2), Kaspar Treier 3 (1/2, 0/5), Filippo Testa 0 (0/0, 0/2), Danilo Petrovic 0 (0/1, 0/1)
Tiri liberi: 14 / 22 - Rimbalzi: 36 6 + 30 (Valerio Amoroso 12) - Assist: 13 (Andrea Traini, Matteo Palermo 3)

Benacquista Assicurazioni Latina: Andrew Lawrence 25 (4/6, 4/8), Michael Carlson 18 (5/8, 2/5), Agustin Fabi 15 (4/6, 2/4), Valerio Cucci 9 (2/5, 0/3), Patrick Baldassarre 5 (2/7, 0/0), Riccardo Tavernelli 4 (1/5, 0/2), Giovanni Allodi 2 (1/1, 0/0), Alessandro Cassese 0 (0/0, 0/1), Matteo Martini 0 (0/2, 0/0), Tarik Hajrovic 0 (0/0, 0/0), Matija Jovovic 0 (0/0, 0/0), Matteo Ambrosin 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 16 / 23 - Rimbalzi: 34 5 + 29 (Patrick Baldassarre 8) - Assist: 12 (Riccardo Tavernelli 4)

Nicoletta Canapa

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: