Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Tela Campofilone - Il Picchio Civitanova: 54 - 57

Il Picchio Civitanova espugna il campo de La Tela Campofilone e prosegue la propria marcia in testa alla classifica del Girone D, al pari dell'Amandola Basket atteso dalla gara interna contro la Sambenedettese. Ai ragazzi di coach De Santis, per conquistare la testa di serie numero 1 in vista dei prossimi playoff, basterà vincere la gara interna contro Grottammare visto il vantaggio negli scontri diretti contro l'Amandola.

Dopo una buona partenza dei padroni di casa, i civitanovaesi, scesi in campo con molte assenze, hanno preso il comando nel punteggio senza però riuscire mai ad allungare in maniera decisa. La partita è rimasta così combattuta ed aperta fino alla fine quando Il Picchio è riuscito comunque a portare a casa i due punti. Tra i civitanovesi bene Vallesi e Paoletti autori, rispettivamente, di 16 e 15 punti; mentre ne La Tela su tutti le prove di Fermani e Pierantozzi, entrmabi in doppia cifra.

La Tela Campofilone - Il Picchio Civitanova 54-57

Campofilone: Veccia ne, Tassoni, Fermani 13, Maroni 3, Santini 8, Pierantozzi 15, Rutolini 2, Ionni 5, Silla 2, Pignotti 2, Luciani 4.

Civitanova: Sollini 5, Luciani 10, Paoletti 15, Amaolo, Vallesi 16, Koch, Del Medico 6, Del Papa 5. All. De Santis

Parziali: 17-13, 9-20, 14-10, 14-14.
Progressivi: 17-13, 26-33, 40-43, 54-57.
Usciti per 5 falli: nessuno
Falli: Campofilone 19, Civitanova 15.
Tiri da 3 punti: Campofilone 3, Civitanova 7.

Arbitri: Ciaralli e Marinozzi

La Redazione di BasketMarche

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: