Reyer Venezia - Pallacanestro Reggiana: 78 - 69 , Serie A > Girone Unico

Umana Reyer Venezia – Unahotels Reggio Emilia 78-69

Parziali
: 21-11; 52-29; 62-52

Umana Reyer: Spissu ne, Tessitori 17, Parks 2, Ray ne, Bramos 3, Moraschini 5, De Nicolao 4, Granger 11, Chillo ne, Brooks 7, Willis 17, Watt 12. All. Spahija.

Unahotels: Anim 9, Reuvers 10, Hopkins 16, Cipolla, Strautins 7, Vitali, Stefanini ne, Cinciarini 11, Burjanadze 4, Senglin 2, Olisevicius 10, Diouf. All. Sakota.

if(window.location.href.includes("115244")){document.write('
');}else{document.write('
');}

Con un grandissimo primo tempo, riprendendo nelle mani l'inerzia dopo il pericoloso rientro degli avversari nel terzo periodo, l'Umana Reyer batte 78-69 la Unahotels Reggio Emilia e aggancia Trento all'ottavo posto in zona playoff.
Fin dalle prime battute, si capisce che l'approccio degli orogranata è quello giusto: 5-0 per iniziare, poi, con difesa intensa e capacità di correre in contropiede, arriva il 10-1 al 3' sul primo canestro di un Watt che poi diventa principale protagonista in un'Umana Reyer in cui tutti però danno il loro contributo. Nei primi 8', Reggio Emilia riesce a mettere dal campo solo una tripla, non riuscendo a entrare in area, così è 21-5. Solo nel finale di periodo gli ospiti riescono in parte a limare, ma al 10' è comunque 21-11.

Gli orogranata rimettono però subito le cose in chiaro in avvio di secondo quarto, mostrandosi anche più reattivi degli avversari. Al 12' è 27-11, con Reggio che si sblocca da 2 solo dopo un altro mezzo minuto. Una delle caratteristiche offensive della partita dell'Umana Reyer sono gli assist: ben 16 all'intervallo lungo, con Granger (5) e De Nicolao (6) poi, quest'ultimo spesso in combinazione con Willis e Brooks, che aggiornano continuamente il massimo margine: 35-17 al 15'30”, 38-19 al 16', 42-21 al 18'. Anche Tessitori beneficia dei passaggi del vice capitano, che nell'ultima azione è protagonista anche del gioco da 4 che porta le squadre negli spogliatoi sul 52-29.

I liberi di Willis del 54-31 al 21' restano a lungo gli unici dell'Umana Reyer nel terzo quarto, con la Unahotels che si prende l'inerzia e costringe coach Spahija al time out al 23'30” sul 54-38. Al rientro segna Brooks, ma le difficoltà orogranata, sia in attacco che in difesa, continuano, con anche molto nervosismo, confermato dal tecnico a Granger che dà al 27' a Reggio il possesso sul 56-49, anche se Anim sbaglia la tripla del -4. Il pericolo corso scuote gli orogranata, che ritrovano intensità con un break di 6-0 per il 62-49, che diventa 62-52 all'ultimo intervallo.

L'Umana Reyer mostra di avere più passo degli avversari in avvio di ultima frazione, portando Reggio al bonus dopo meno di 1'30”. In questo frangente, il grande protagonista è Tessitori, che fa la voce grossa a rimbalzo offensivo e subisce numerosi falli, completando l'ottimo momento anche con la tripla del 70-54 al 33'30”. Il match si fa teso, ma gli orogranata riescono a mantenere la gestione, impedendo agli avversai di riavvicinarsi oltre il -11. I minuti così trascorrono verso il finale, nonostante le storie tese tra Watt e Anim (puniti col doppio antisportivo) e il quinto fallo di Bramos nel minuto finale, in cui gli ospiti riescono quantomeno a chiudere sotto la doppia cifra di ritardo: 78-69.

Fonte: ufficio stampa Reyer Venezia 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche: