Scaligera Verona - Virtus Bologna: 60 - 85 , Serie A > Girone Unico

Tezenis Verona - Virtus Segafredo Bologna 60-85
(Q1 12-21; Q2 35-41; Q3 40-69)

Tezenis Verona: Cappelletti 7, Smith 16, Holman 6, Casarin 3, Johnson, Imbrò 6, Candussi ne, Rosselli, Anderson 18, Udom 4. Coach: Ramagli

Virtus Segafredo Bologna: Cordinier 16, Mannion 13, Belinelli 8, Pajola 9, Bako 4, Ruzzier 2, Jaiteh 11, Lundberg 8, Menalo, Mickey 9, Camara 1, Ojeleye 4. Coach: Scariolo

Arbitri: Attard, Di Francesco, Gonella.

La cronaca del match.

Terza giornata di Campionato, seconda trasferta per la Virtus Segafredo Bologna che a Verona affronta la prima neopromossa della stagione guidata dall’ex capo allenatore Ramagli. Non convocati in vista della doppia trasferta europea Hackett, Weems e Teodosic.

La Virtus parte forte, attacca il ferro con Jaiteh e Cordinier e piazza il primo break della gara, la Tezenis trova la strada sbarrata e dopo 4′ dalla palla a due la Segafredo conduce il primo quarto (2-9), la squadra di Coach Scariolo non si ferma, tocca anche il +10 sul finire del primo periodo prima che Rosselli e compagni provino a rientrare in partita, Mickey vince il rimbalzo e dopo 10′ di gara i bianconeri guidano con il punteggio di 12 a 21. Ora Verona, spinta dal proprio pubblico, prova a risalire la china, ma Pajola trova per due volte la soluzione dall’arco che vale il nuovo +9 a 6′ abbondanti dall’intervallo lungo (22-31), secondo tentativo di rimonta veneta che ora va a buon fine e che riporta i padroni di casa in parità, Anderson fa 2/2 e il tabellone dice 31 a 31 a 3′ e 20” dalla seconda sirena.

Ora è la Virtus a fare la voce grossa sotto le plance e con Cordinier e Ojeleye portandosi nuovamente sul +8 e obbligando la panchina gialloblu a chiamare il time out; tripla di Anderson, 1/2 per Smith prima che Bako blocchi tutto nel pitturato bianconero e trovi la schiacciata del momentaneo 35 a 41 a fine primo tempo. Altra partenza lanciata delle V Nere che si riportano sul +13 con Lundberg, Jaiteh e Mannion, time out chiamato dalla Tezenis (35-48); due triple consecutive di Mannion e una difesa eccellente non lasciano scampo a Verona che ora si trova a -19 dalla Segafredo dopo 5′ abbondanti dalla ripresa della gara (35-54).

La squadra di Coach Scariolo allunga ulteriormente il proprio vantaggio, mentre per trovare il primo canestro del secondo tempo di marca veneta bisogna attendere ben sette minuti abbondanti, il canestro in penetrazione di Pajola permette a Bologna di toccare il +30 di vantaggio. Alla fine sono solo 5 i punti concessi dalla Segafredo che chiude così il terzo quarto sul punteggio di 40 a 69. Debutto in stagione anche per Ruzzier che si iscrive a referto e debutto anche per Menalo, che subentra nell’ultimo quarto. La gara è indirizzata, la Virtus gestisce gli ultimi minuti della partita e conquista la terza vittoria consecutiva in Campionato. 

Fonte: ufficio stampa Virtus Bologna

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche: