Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Pol. Adriatica Sport Pesaro - Pallacanestro Fermignano: 71 - 64

La Pol. Adriatica Pesaro firma l'impresa ed impone il primo stop stagionale alla capolista Fermignano, conquistando la decima vittoria stagionale, che permette ai pesaresi di confermare il quarto posto in classifica.

Ottima prova per la squadra di coach Tonelli che lotta pallone su pallone contro una squadra reduce da diciassette vittorie consecutive, riuscendo a piazzare nel finale l'allungo finale. Gli uomini di coach Palocci, sempre privi di Daniele Tagnani, all'inizio dell'ultimo quarto sono ancora avanti 48-52, ma devono cedere davanti all'intensità ed alla lucidità dei padroni di casa. Nell'Adriatica Sport tre uomini in doppia cifra, con Carnaroli su tutti con 19 punti, mentre alla capolista non bastano le solite prove di Matteo Tagnani, miglior marcatore della serata con 21 punti, e Perini che chiude con 16 punti a referto.

Pol. Adriatica PesaroPallacanestro Fermignano 71-64

Adriatica: Carnaroli 19, Corsini 11, Zeppa 3, Gennari, Cristiano 3, Vincenzetti 5, Baiocchi 7, Rolfini, Bernardini 6, Morelli 3, Sorcinelli 14. All. Tonucci

Fermignano
: Spadoni 5, Tagnani M. 21, Ambrosi 7, Rossi 2, Santi, Marchionni 3, Pontellini 8, Fulgini 2, Perini 16. All. Paolucci

Parziali: 12-17, 20-13, 16-22, 23-12.
Progressivi: 12-17, 32-30, 48-52, 71-64.
Usciti per 5 falli: nessuno
Falli: Pesaro 19, Fermignano 18.
Tiri da tre punti: Pesaro 6, Fermignano 5.

Arbitri: Bonfigli e Galavotti

La Redazione di BasketMarche

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: