Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Basket Tolentino - Brown Sugar Fabriano: 71 - 63

Il Basket Tolentino si impone sui Brown Sugar Fabriano e conquista la finale playoff chiudendo la propria serie sul 2-1. Per i ragazzi di coach Cervellini adesso ci sarà la sfida contro la Pallacanestro Fermignano. I padroni di casa hanno meritato la vittoria, arrivata al termine di una gara che hanno comandato per tutti i quaranta minuti di gioco.

Tolentino è partito subito forte riuscendo a conquistare già nel primo quarto un vantaggio in doppia cifra. Nel secondo tempo, poi, Francesconi e soci sono stati bravi a reagire ai tentativi di rimonta dei fabrianesi, riuscendo a portare a casa che vale la finale promozione. Nel Tolentino in quattro vanno in doppia cifra, con Cardinali su tutti con 14 punti a referto. Nei Brown Sugar bene Novatti, miglior marcatore della serata con 19 punti.

Basket Tolentino - Brown Sugar Fabriano 71-63

Tolentino: Ercoli ne, Cardinali 14, Nardi 10, Santinelli 3, Severini 9, Francesconi 9, Giuliani 1, Passarini ne, Poletti 2, Acquaroli 13, De Marco 10, Reggio. All. Cervellini

Fabriano
: Carnevali 9, Tonini, Pellacchia 9, Moscatelli 10, Novatti 19, Braccini ne, Pallotta 5, Martinelli ne, Nizi 7, Sacco, Fabrianesi, Paoletti 4. All. Gentili

Parziali: 27-15, 13-15, 19-24, 12-9.
Progressivi: 27-15, 40-30, 59-54, 71-63.
Usciti per 5 falli: Cardinali (Tolentino)
Falli: Tolentino 28, Fabriano 23.
Tiri da 3 punti: Tolentino 9, Fabriano 6.

Arbitri: Menicali e Camilletti

La Redazione di BasketMarche

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: