Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Vigor Matelica - Bramante Pesaro: 77 - 68

La Vigor Matelica supera con autorità il Bramante Pesaro e conquista l'undicesima vittoria stagionale che le permette di conservare il secondo posto in classifica rimanendo in scia della capolista Il Campetto Ancona.

I biancorossi padroni di casa dominano una partita che li vede condurre con margini sempre superiori ai dieci punti fin dal primo quarto. Il divario tra le due squadre arriva anche a sfiorare i venti punti, prima che negli ultimi dieci minuti di gioco i pesaresi riescano a ridurre le distanze. Tra le fila della Vigor, che ha visto il rientro in campo di Alessio Sorci che ha chiuso con 5 punti realizzati, quattro uomini vanno in doppia cifra con Cardenas che alla fine realizza 23 punti risultando essere il miglior marcatore della gara. Per il Bramante, sceso in campo privo di Bocconcelli, i migliori sono stati Ricci e Moretti che hanno firmato, rispettivamente, 14 e 12 punti.

Vigor Matelica - Bramante Pesaro 77-68

Matelica: Mbaye 15, Rossi 11, Sorci 5, Trastulli 2, Vissani 14, Belardinelli ne, Montanari, Pelliccioni 7, Cardenas 23, Selami, Gato ne, Curzi ne. All. Sonaglia

Pesaro: Gennari 7, Ricci 14, Crescenzi 9, Morgillo 6, Ceccolini 7, Ndaw 3, De Gregori 2, Giacomini, Moretti 12, Nicolini G. 2, Terenzi 3, Volpe 3. All. Nicolini M.

Parziali: 28-17, 20-13, 18-17, 11-21.
Progressivi: 28-17, 48-30, 66-47, 77-68.
Usciti per 5 falli: nessuno
Falli: Matelica 12, Pesaro 17.
Tiri da 3 punti: Matelica 8, Pesaro 5. 

Arbitri
: Forconi e Giovagnini

La Redazione di BasketMarche

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: