Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Pallacanestro Pedaso - Vigor Matelica: 63 - 74

La Vigor Matelica espugna il campo della Pallacanestro Pedaso con un grande ultimo quarto di gioco, e riporta la serie in parità sull'1-1. A decidere la squadra che volerà in finale, sarà così gara 3, che si giocherà a Matelica Sabato 28 Aprile alle ore 18:15.

Partita molto equilibrata con le due squadre che si sono alternate in testa alla classifica senza, però, riuscire mai a conquistare vantaggi importanti. Nei due parziali centrali sono stati i padroni di casa a tenere spesso la testa avanti, ma gli ospiti sono stati bravi a rimanere sempre in scia. La gara si è decisa così nell'ultimo quarto dove la squadra di coach Sonaglia ha piazzato un parziale di 9-25 che ha deciso l'incontro. Nella Vigor ottima prova di Rossi, miglior marcatore della serata con 24 punti, e Mbaye che ha chiuso a quota 17. Nel Pedaso in quattro sono andati in doppia cifra, con Tombolini autore di 13 punti.

Pallacanestro Pedaso - Vigor Matelica 63-74

Pedaso: D'Amico ne, Ficiarà ne, Mosconi 12, Di Angilla 7, Tombolini 13, Ortenzi 7, Traini 11, Valentini 10, Albertazzi 3, Stampatori ne, Capponi ne. All. Ionni

Matelica: Mbaye 17, Rossi 24, Sorci 10, Trastulli 14, Vissani, Montanari ne, Pelliccioni 9, Qato ne, Selami, Curzi. All. Sonaglia

Parziali: 16-19, 18-13, 20-17, 9-25.
Progressivi: 16-19, 34-32, 54-49, 63-74.
Usciti per 5 falli: Vissani (Matelica)
Falli: Pedaso 17, Matelica 23.
Tiri da 3 punti: Pedaso 11, Matelica 4.

Arbitri: Giardini e Foti

La Redazione di BasketMarche

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: