Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Olimpia Milano - New Basket Brindisi: 93 - 73

La quarta vittoria in campionato (sei su sei in Italia contando la Supercoppa) matura tutta nel secondo tempo quando l’Olimpia cambia passo soprattutto in attacco con un terzo quarto da 33 punti che non lascia spazio a repliche, anche perché supportato da un ulteriore 10-0 in avvio di ultimo periodo. Chiude comodamente 93-73. Coach Pianigiani pensa alla distribuzione dello sforzo, schiera Cinciarini e Cusin in quintetto ma concede spazi importanti anche a Jefferson e Abass senza indugiare neppure quando la gara è in bilico. Non usa Dairis Bertans ma accoglie di nuovo in rotazione Davide Pascolo che fa slittare Jefferson nella posizione di centro. Alla fine quattro uomini segnano in doppia cifra, incluso un Cinciarini con il motore a pieno regime.

IL PRIMO TEMPO – Andrea Cinciarini, in quintetto, lancia l’Olimpia nei primi minuti, con una penetrazione e un canestro da tre per il 9-2 iniziale. Mesicek e Randle bloccano la fuga con un parziale di 5-0. Dopo cinque minuti esatti, sul 13-9 Milano, debutta in campionato Davide Pascolo, da 4 al posto di Amath M’Baye. La tripla di Scott Suggs vale il primo vantaggio di Brindisi, cui risponde Pascolo con il primo canestro della sua stagione mentre l’Olimpia gioca con Jefferson da centro. Alla fine del primo periodo Milano torna avanti, 17-16. Tepic da tre all’inizio del secondo riporta avanti Brindisi. La risposta è una tripla dall’angolo di Micov, poi sale in cattedra Theodore con un’entrata e una palla rubata. Ma l’Olimpia non ha continuità soprattutto in attacco così Brindisi resta incollata e quando il centro Cady Lalanne spara due triple conseutive torna avanti nel punteggio. Gudaitis da sotto e Goudelock in entrata riportano Milano in vantaggio anche con il secondo fallo del lituano. Il margine tocca i cinque punti poi arriva la terza tripla di Lalanne (15 nel primo tempo) e Brindisi riacciuffa la parità per poi chiudere avanti di uno, 36-37, all’intervallo.

IL SECONDO TEMPO – L’Olimpia attacca il terzo quarto con un 8-0 nel quale ci sono quattro punti a testa di Micov e Cinciarini. Su quest’asse e poi, dopo il terzo fallo di Cusin, con il supporto di Gudaitis (che impone la sua presenza a rimbalzo e prende falli a ripetizione), l’Olimpia tenta l’allungo che frutta anche 10 punti di vantaggio a metà del periodo nonostante un Lalanne strepitoso. Due triple di Suggs sembrano capovolgere l’inerzia della gara ma Micov con un assist per Cinciarini, un canestro da sotto a incorporare una tripla frontale di Goudelock, forza il time-out di Coach Dell’Agnello sul più 11, 63-52. Il massimo vantaggio raggiunge i 15 punti quando Gudaitis fa 4/4 dalla linea. Alla fine del terzo, l’Olimpia è avanti 69-57 Nel quarto dilaga, piazza subito un 10-0 che scava l’abisso di 22 punti di margine con un po’ di ritmo offensivo preso da M’Baye. Negli ultimi sei minuti, Coach Pianigiani concede un po’ di riposo a Goudelock e Micov, spazio a Pascolo, Jefferson e Abass, giocando con il doppio playmaker. Il finale è accademico, con due triple promettenti di Abass. 93-73 il finale.

Olimpia Milano: Goudelok 19, Micov 12, Pascolo 4, Fontecchio, Cinciarini 13, Cusin 6, Abass 6, M'Baye 8, Theodore 6, Jefferson 5, Bertans, Guidaitis 14

New Basket Brindisi:
Suggs 13, Barber 8, Tepic 3, Oleka, Mesicek 9, Cardillo 8, Sirakov, Donzelli, Canavesi, Giuri 2, Lalanne 23, Randle 9.

Parziali: 17-16, 19-21, 33-20, 24-16.

Ufficio Stampa Olimpia Milano

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: