Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Poderosa Montegranaro - Pallacanestro Biella: 75 - 62

Ma quale neopromossa? La XL Extralight sbanca gara 4 e chiude 3-1 la serie degli ottavi. Nessun impegno in agenda, quindi, per mercoledì 9 maggio: tutto tempo guadagnato per ricaricare le pile e pensare a un obiettivo che fino a pochi mesi fa sembrava un’utopia, giocarsi i quarti di finale dei playoff contro Trieste.

Venendo al match, a Tessitori viene fischiato fallo dopo 35 secondi di gioco, ed il canestro nei primi minuti lo centra solo la Poderosa, con Amoroso e Powell (8 punti in 10 minuti). Poi inizia lo showtime americano: prima con Corbett che va di triple, poi con Powell che costringe Coach Carrea al timeout (8/2). Ecco che si sveglia Ferguson, che dopo sette minuti con la sua tripla riporta la situazione in parità (12/12). “Lollo” Maspero gestisce bene una delle ultime azioni del primo quarto: sua la tripla del 16/12. Una svista di Powell regala palla a Biella, che la concretizza con due punti di terzo tempo destro di Whaetle. Il secondo quarto inizia sul 18/16.

Come si ritorna in campo Corbett segna e subisce (21/18). Immenso Luca Campogrande, MVP di 48 ore fa, che solo nel primo quarto acciuffa 4 rimbalzi: difende l’impossibile, è presente sotto canestro e lotta per la palla appena può. Ma Pollone segna indisturbato da sotto canestro per un errore della difesa ed è tutto da rifare (21/20); con il coast to coast di Ferguson Ceccarelli non può fare altro che chiamare timeout (21/22). Botta e risposta fra Sgobba e Amoroso (29/27), e poi sono ossigeno puro per la Poderosa le triple di Gueye e Amoroso, che valgono il +6 (38/32) a due minuti dalla fine del primo tempo. Ancora errori in difesa, e la Poderosa deve ringraziare che Biella (con Sgobba e Ferguson) non sia punitiva al tiro, ma con Bowers riescono comunque a tornare alla parità (38/38) e si va all’ intervallo lungo che è tutto da rifare.

Grazie a una buona rotazione di squadra Bowers mette due triple di fila, e Uglietti ai liberi non ne sbaglia uno (40/46). Carrea se la sente di mettere dentro Tessitori, cui pesano i tre falli troppo presto collezionati a referto. Brutto parziale per la Poderosa (4/12), costretta al minuto di sospensione. L’esperienza di Rivali è oro colato per la XL Extralight, che con lui ritrova spazio a canestro, soprattutto con Amoroso (per lui 18 punti nei primi 26 minuti di presenza). Potente schiacciata di Powell, ed è timeout. Grande prova di squadra, ma soprattutto di lucidità, per la Poderosa, che si riprende immediatamente e con la tripla di Corbett chiude il terzo quarto in vantaggio di due (56/54). Buona la presenza sul campo del giovane Treier, che colleziona 7 punti (75% al tiro) e 5 rimbalzi.

Showtime: Montegranaro prende il largo con un imbarazzante parziale di 21/1, passando da 42/53 a 63/54 fra il 25esimo ed il 32esimo, grazie all’incontenibile Amoroso cui Chiarastella non riesce proprio a mettere un freno. Rende meno amara la medicina Bowers, ma gara 4 è tutta della Poderosa. Due minuti alla fine, e il Palasavelli inizia ad assaporare l’odore della vittoria postseason. Con Corbett si vola a +10 (72/62) e con la tripla di Maspero bisogna solo aspettare la sirena.

Squadra profonda, compatta e atletica quella di Biella, insomma un roster di tutto rispetto cui le carte per fare bella figura al Palasavelli non mancavano di certo: ampia infatti la disponibilità anche in panchina per Coach Carrea, fresco fresco di rinnovo fino al 2020. Guardando all’altro coach, invece, c’è da scommettere che con il corpo sia al Palasavelli, ma con la testa già a Trieste.

XL Extralight Montegranaro - Eurotrend Biella 75-62 (18-16, 20-22, 18-16, 19-8)

XL Extralight Montegranaro
: Valerio Amoroso 25 (6/9, 3/7), Marshawn Powell 17 (6/9, 1/3), Lamarshall Corbett 16 (3/6, 2/5), Lorenzo Maspero 7 (2/2, 1/3), Kaspar Treier 7 (2/3, 1/1), Ousmane Gueye 3 (0/0, 1/2), Luca Campogrande 0 (0/1, 0/4), Eugenio Rivali 0 (0/1, 0/1), Dario Zucca 0 (0/0, 0/0), Stefan Nikolic 0 (0/0, 0/0), Giuseppe Angellotti 0 (0/0, 0/0), Giuseppe Altavilla 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 16 - Rimbalzi: 39 7 + 32 (Marshawn Powell 10) - Assist: 17 (Lorenzo Maspero 6)

Eurotrend Biella: Timothy jermaine Bowers 20 (5/8, 3/6), Jazzmarr Ferguson 13 (2/6, 2/8), Amedeo Tessitori 8 (2/6, 1/3), Giorgio Sgobba 8 (1/4, 2/4), Carl Wheatle 5 (1/3, 1/2), Lorenzo Uglietti 4 (1/3, 0/2), Albano Chiarastella 2 (1/5, 0/0), Matteo Pollone 2 (1/1, 0/0), Luca Pollone 0 (0/0, 0/0), Luca Rattalino 0 (0/0, 0/0), Andrea Ambrosetti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 7 / 9 - Rimbalzi: 26 4 + 22 (Timothy jermaine Bowers, Amedeo Tessitori 6) - Assist: 13 (Jazzmarr Ferguson 4)

Nicoletta Canapa

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: