x




Treviso Basket - Reyer Venezia: 100 - 93 , Serie A > Girone Unico

L’Umana Reyer non riesce a prolungare la striscia positiva nel primo match del 2023: al termine di un derby spettacolare in un Palaverde tutto esaurito, la spunta la Nutribullet Treviso per 100-93.

A Brooks si aggiunge nella lista degli indisponibili Bramos, a riposo precauzionale per un affaticamento muscolare, ma rientra Moraschini, schierato in quintetto con Spissu, Granger, Willis e Watt e autore dei primi due canestri su azione degli orogranata. Che, però, arrivano in un avvio tutto trevigiano: sul 4-0 all’1’30” e sul 13-3 al 3’30”, dopo il time out di coach De Raffaele e un libero di Watt. L’Umana Reyer, a questo punto, riesce però ad alzare l’intensità su entrambi i lati del campo e, a parte un contropiede di Jantunen per il 15-5 al 4′, arrivano solo notizie positive: un canestro di Watt, 5 punti di fila di Spissu e il bonus della Nutribullet col secondo fallo di Jantunen, per il 15-13 dalla lunetta di Moraschini al 6′ dopo il time out della squadra di casa. Treviso trova un paio di canestri estemporanei, ma gli orogranata, trascinati soprattutto dalle triple di Spissu (14 punti con 4/5 dall’arco nel primo quarto), passano avanti nell’ultimo minuto, fino al 20-24, con l’ultima tripla di Iroegbu (5/6 di squadra) per il 23-24 al 10′.

La partita resta estremamente spettacolare ed equilibrata anche nel secondo quarto.Tessitori è l’ultimo dei tre ex a essere schierati in campo, ma è quello che ha l’impatto migliore. Nella serie di sorpassi, controsorpassi e parità che caratterizza buona parte del periodo si presenta con la tripla del 25-27 all’11’ e poi continua a caricarsi le responsabilità dell’attacco orogranata fino al 31-31 del 13′. Dalla lunetta si iscrive a referto anche Freeman (31-33 al 13’30”) e il derby continua all’insegna delle ottime giocate offensive su entrambi i fronti. A metà quarto è 35-36 con la tripla di Moraschini, poi di nuovo Tessitori trova due canestri per il 40-40 al 16′. Con le accelerazioni, Treviso prova due volte un piccolo allungo sul +4: risponde Spissu, prima con una tripla, poi con il canestro del 47-45 al 18’30”, seguito dal time out dei padroni di casa e dalla tripla del 47-48 di Granger, anche se, al ritorno negli spogliatoi, è perfetta parità a quota 48.

La partita riparte anche nel secondo tempo sulla stessa falsariga. Willis si sblocca dalla lunetta e poi continua il buon momento in attacco con la schiacciata del 51-52 al 21’30”, prima di quella che sembra una possibile svolta: il terzo fallo di Cooke (sfondamento su Granger). Watt ne approfitta, infatti, per firmare i punti del 51-56 e portando Treviso al bonus al 22’30”, anche se subito dopo spende anche lui la terza infrazione. La Nutribullet, però, non molla: subito arriva il bonus anche per gli orogranata e un break di 10-3 su cui, a metà periodo, coach De Raffaele chiama time out sul 61-59. Tessitori fa la voce grossa a rimbalzo offensivo, ma è altalenante dalla lunetta, mentre i padroni di casa confermano la serata di grazia da 3: 11/17 al 27′ e secondo time out orogranata sul 69-62. Watt rientra e si conferma fattore determinante (69-64) ma poi spende subito il quarto fallo. I protagonisti per rimettere le cose in carreggiata sono così De Nicolao (tripla, and one non completato e assist in velocità nel contropiede finale) e Parks: spettacolare schiacciata in tap-in, fallo in attacco procurato a Banks e alley-oop chiuso sulla sirena per il 74-73.

Il duello Banks-Parks caratterizza anche l’avvio del periodo finale: tripla del primo, due del secondo (77-79, con parziale di 3-12 per l’Umana Reyer) e parità ristabilita dal primo a quota 79 al 31’30”. Le percentuali si abbassano e coach De Raffaele ripropone dalla panchina Spissu, Granger e Watt prima, quindi anche Willis. A metà quarto si arriva sull’81-79, poi torna in campo Moraschini per riproporre lo starting five iniziale. Zanelli prova l’allungo con la tripla del +5, che viene ristabilito da Banks dopo il canestro di Watt (86-81 al 36′), anche se la partita è tutt’altro che finita: time out di Treviso, al 36’30” sull’86-85 dopo i due liberi di Spissu e la schiacciata di Watt dopo il recupero dello stesso numero 50 su Zanelli. Una serie di rimbalzi offensivi consentono a Iroegbu di trovare l’88-85, due liberi valgono il 90-85 di Banks al 38′ e anche se subito dopo arriva la tripla di De Nicolao del 90-88, la penetrazione di Iroegbu e la tripla di Zanelli permettono l’ulteriore allungo per i padroni di casa sul 95-88 al 39′. Dopo l’ultimo time out orogranata, la tripla di Spissu allo scadere dei 24” non va, mentre al 39’30” Banks mette il libero del 96-88. Granger firma due rapidi a -24” (96-90), Zanelli fa 2/2 dalla lunetta (98-90), Parks mette la tripla del 98-93 ma quando mancano appena 16” e il match così si chiude sul 100-93 con i liberi di Banks.

Nutribullet: Banks 30, Iroegbu 30, Cooke 12, Sarto 3, Torresani ne, Zanelli 10, Jurkatamm 2, Vettori ne, Sorokas 8, Faggian, Scandiuzzi, Jantunen 5. All. Nicola

Umana Reyer
: Spissu 21, Tessitori 14, Parks 13, Freeman 2, Sima ne, Moraschini 11, De Nicolao 8, Granger 5, Chillo, Willis 4, Chapelli ne, Watt 15. All. De Raffaele

Parziali
: 23-24; 48-48; 74-73.

Fonte: ufficio stampa Reyer Venezia

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche: