Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Urania Milano - Derthona Basket: 69 - 79 , Serie A2 > Girone Verde

Impresa solo sfiorata per Urania, i Wildcats mettono in difficoltà la capolista Tortona ma devono cedere nel finale, 69-79. Decisivo l’impatto di Mascolo ed Ambrosin devastanti nella parte decisiva del match, non bastano alla truppa di coach Davide Villa l’ottimo impatto di Bossi e Raspino.

LA GARA

Inizio in salita per Urania colpita prima da Sanders e dalla tripla di Fabi, si sbloccano i Wildcats con Bossi subito intraprendente, 6-7 timbrato dal comodo appoggio di Piunti. Alzano il ritmo i padroni di casa con Raivio a sigillare il sorpasso, immediata la risposta di Tortona che mette in azione Cannon, 10-11. Gara intensa e con tanti protagonisti attesi in evidenza, Montano e Langston trovano canestri importanti, ma è ancora un ottimo Piunti a brillare per efficacia in area colorata, 16-13. Talento ed organizzazione non mancano di certo alla capolista che reagisce con le incursioni di Mascolo, 25-24 alla prima sirena con anche capitan Benevelli a referto.

Gli ospiti aumentano la pressione difensiva sul perimetro, Milano non arretra di un centimetro grazie alla grinta di un Raspino in forma scintillante, sua la zampata del più 4, 33-29. Sfida che non ha un padrone, fiammata della Bertram con Ambrosin che mette la freccia dopo un siluro dall’angolo, 33-34. Urania regala brani di autentico spettacolo in attacco, Bossi e Langston danno la spinta ai Wildcats, 40-36. Sanders trascina i piemontesi ma i Wildcats non smettono di incantare, 44-38 all’intervallo. Dopo la pausa lunga Tortona prova l’atto di forza, Cannon e Mascolo per il meno 2 degli ospiti sigillato da Fabi, 46-44. Prosegue la rimonta della Bertram che cerca con insistenza i suoi lunghi, Cannon impatta e Mascolo, che costringe al terzo fallo Montano, mette la freccia dalla lunetta, 48-49.

Terza penalità anche per lo stesso Mascolo con i Wildcats che non mollano la presa in un match sempre più ruvido, Raspino dopo aver sbagliato due liberi illumina la scena con una schiacciata tonante, 52-51. Tortona ha mille risorse, Sanders sa far male dall’arco, è la capolista avanti alla penultima sirena, 54-57. Cuore ed orgoglio non mancano alla truppa di coach Villa, capitan Benevelli spara una bomba di capitale importanza, Mascolo è infernale, suo il 61-62. Milano si divora due conclusioni interne ed immediata la punizione di Ambrosin che rilancia gli ospiti, 62-65. Raspino infiamma ancora la gara con la tripla della parità, fiammata di Fabi che Raivio ricuce solo parzialmente, 68-69. I piemontesi cercano la spallata definitiva con Ambrosin, spreca troppo dalla lunetta Urania che va sotto di 5 dopo l’ennesima giocata di Mascolo, 69-74. La tripla decisiva è del solito letale Ambrosin, i Wildcats finiscono le energie per un meno 10 ingeneroso sul tabellone finale.

Urania Milano - Bertram Tortona 69-79 (25-24, 19-14, 10-19, 15-22)

Urania Milano: Stefano Bossi 16 (5/14, 2/8), Tommaso Raspino 13 (4/7, 1/3), Giorgio Piunti 10 (4/4, 0/0), Nik Raivio 9 (3/8, 0/0), Wayne Langston 8 (4/5, 0/0), Andrea Benevelli 8 (1/1, 2/4), Matteo Montano 5 (2/5, 0/4), Daniele Pesenato 0 (0/0, 0/0), Simone Valsecchi 0 (0/0, 0/0), Vittorio Lazzari 0 (0/0, 0/0), Matteo Franco 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 8 / 17 - Rimbalzi: 29 5 + 24 (Stefano Bossi 7) - Assist: 14 (Nik Raivio 6)

Bertram Tortona: Bruno Mascolo 24 (6/8, 1/1), Lorenzo Ambrosin 20 (1/3, 5/7), Agustin Fabi 11 (4/6, 1/5), Jalen Cannon 10 (4/7, 0/3), Jamarr Sanders 9 (3/5, 1/4), Giulio Gazzotti 3 (0/2, 1/1), Matteo Graziani 2 (1/1, 0/0), Luca Severini 0 (0/4, 0/2), Alessandro Morgillo 0 (0/0, 0/0), Leonardo Rota 0 (0/0, 0/0), Samuel Sackey 0 (0/0, 0/0), Francesco Ciadini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 16 - Rimbalzi: 37 5 + 32 (Jamarr Sanders 8) - Assist: 11 (Bruno Mascolo 4)

Fonte: ufficio stampa Urania Basket Milano 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: