Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Virtus Bastia - Babadook Foresta Rieti: 85 - 71 , Promozione > Umbria Playoff - Quarti di Finale

Dopo un campionato lungo, travagliato e faticoso i giochi sono fatti, la griglia playoff è composta e tutto quello fatto finora dalle squadre è pressoché annullato. Inizia la parte più bella, emozionante e delicata del campionato, quella che ogni giocatore di pallacanestro vorrebbe giocare a qualsiasi livello: i Playoff. Si accendono quindi i riflettori del PalaGiontella, gli spalti sono pieni, l’atmosfera è calda ed è quella delle grandi occasioni, come è giusto che sia. La Virtus, forte del primo posto in graduatoria ospita Babadook Rieti, che è riuscita a strappare l’ottavo posto proprio all’ultima giornata di campionato dopo un girone di ritorno strepitoso. Barili ritrova i gemelli Rossi, acciaccati nelle ultime giornate di campionato e D’Ambrosio, fuori da un mese, ma scende in campo con Alunni, Bonacci, Caracciolo, Bacchi e Momi.

I padroni di casa partono concentrati in attacco, la palla gira bene e la Virtus arriva a conclusioni facili iniziando a macinare gioco con Bonacci e Bacchi caldi dai 6,75 che confezionano 13 punti in due. Babadook fatica inizialmente in attacco, ma riesce sempre in qualche modo a rimanere attaccata con i fratelli Salari e con Grillo bravo a farsi trovare sempre pronto sotto le plance. La Virtus continua a spingere sul gas in attacco e a poco a poco riesce a trovare la quadra anche in difesa, allungandola a tutto campo e alternando la zona con la uomo. Ne esce fuori un parziale di 20-9, punteggio del secondo quarto, in cui il solito Bonacci stavolta in coppia con Alunni insaccano 4 triple che fanno infuocare il PalaGiontella che nel frattempo è diventato una bolgia.

Per i reatini è ancora Grillo che cerca in tutti i modi di salvare il salvabile per non far affondare i suoi, ma al riposo il divario è consistente, +18 Virtus (42-24). Il rientro in campo è infuocato, coach Barili tenta la carta di 3 piccoli in campo per alzare il ritmo in difesa e disturbare ancora di più i portatori di palla avversari. Salari L., con 13 punti personali nel quarto, prova a riaprire la contesa mettendosi in proprio, ma Alunni e Rossi M. collaborando spingono ancora avanti la Virtus creando per i compagni o per loro stessi. In questo frangente però la partita si infiamma e si scaldano gli animi, piovono tecnici e a farne le spese è coach Barili che viene allontanato anzitempo dal campo. Il caos risveglia gli ospiti che tentano la disperata rimonta sulle ali dell’entusiasmo.

La Virtus sembra accusare il colpo e vacilla pericolosamente. I fratelli Salari prendono per mano la squadra e insieme ad un ottimo Grillo rientrano addirittura fino al -9. I biancorossi però hanno un sussulto d’orgoglio e spinti ancora da un ottimo pubblico ricacciano indietro gli attacchi dei laziali. Bonacci ancora da 3, Momi sotto le plance mantengono il vantaggio in doppia cifra, poi ci pensa Bacchi, glaciale dalla lunetta a chiuderla e portare la serie sull’ 1-0 per la Virtus.

“E’ stata una partita intensa, giocata a viso aperto. Una partita da playoff, dove nessuno arriva per perdere e anche stasera si è visto. I nostri avversari anche sprofondati a -20 hanno venduto cara la pelle rientrando sul -9 – commenta coach Barili a fine partita – Noi siamo stati bravi perché abbiamo interpretato la partita come volevamo. Siamo stati attenti in difesa che è la nostra arma principale e in attacco siamo stati precisi. Oggi le percentuali al tiro ci hanno sicuramente aiutato, ma sono stati sempre tiri costruiti bene. Non abbiamo fatto ancora nulla naturalmente, ci aspetta una Gara 2 a Rieti che sarà infuocata, ma noi non dobbiamo farci prendere dal panico e dobbiamo giocare come sappiamo. Andiamo in Lazio per chiudere la serie e staccare il biglietto per le Final Four.”

La Virtus infatti scenderà in campo per Gara 2, Venerdi 3 Maggio alle 21,15 a Rieti. Se la serie dovesse andare sull’1-1, l’eventuale Gara 3 si disputerà ancora al PalaGiontella Domenica 12 Maggio alle 18,00.

Virtus Bastia - Babadook & Friends Cittaducale 85-71

Bastia: Momi 11, Scarponi, Alunni 9, Caracciolo 9, Rossi M. 7, Laloni, Rossi S. 5, Aisa, Bacchi 15, Bonacci 29, Innocenzi ne, D'Ambrosio. All. Barili

Cittaducale: Castrucci 4, Di Fazi, Pitoni, Proietti 4, Luna, Scarpa, Salari M. 14, Salari L. 27, Grillo 16, Colantoni 6. All. Marchione

Parziali: 22-15, 20-9, 19-22, 24-25.
Progressivi: 22-15, 42-24, 61-46, 85-71.
Usciti per 5 falli: Rossi M. (Bastia)

Arbitri: Piancatelli e Pompei

Ufficio Stampa Virtus Bastia

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: