x




Virtus Bologna - Scafati Basket: 77 - 84 , Serie A > Girone Unico

Virtus Segafredo Bologna - Givova Scafati 77-84
(Q1 22-18; Q2 30-41; Q3 56-64)

Virtus Segafredo Bologna: Mannion 17, Belinelli, Pajola ne, Bako, Jaiteh 2, Lundberg 9, Martini ne, Shengelia 13, Hackett 18, Mickey 7, Camara, Weems 11. Coach: Scariolo

Givova Scafati: Stone 5, Lamb 13, Thompson 8, Okoye 18, Caiazza ne, Pinkins 15, De Laurentis ne, Rossato 4, Imbrò 3, Monaldi ne, Tchintcharauli ne, Logan 17. Coach: Caja

Arbitri: BEGNIS R. – BARTOLI M. – BARTOLOMEO A.

Prima gara ufficiale della stagione 22/23 alla Segafredo Arena, ospite di giornata la neopromossa Givova Scafati. Primo quarto equilibrato con la Segafredo, ancora imbattuta in campionato, che lotta su ogni rimbalzo senza riuscire a piazzare il primo vantaggio della gara, al contrario la squadra di Coach Caja penetra in maniera vincente nel pitturato e si porta sul +6 a 2′ abbondanti dalla prima sirena (10-16). Shengelia e Hackett guidano la rimonta, puniscono la difesa campana e chiudono il primo quarto sul punteggio di 22 a 18. Logan e compagni non si fanno intimorire e dagli angoli trovano i punti della contro-rimonta, Okoye si invola in contropiede e la Givova torna di nuovo in vantaggio (27-28); gli attacchi avversari non si fermano e la Scafati trova il 6 a meno di 5′ dall’intervallo lungo, timeout chiamato da Coach Scariolo (27-33).

La difesa virtussina non riesce a trovare le contromisure, in attacco fatica e i gialloblu provano a scappare portandosi sul +14 a meno di 2′ dalla seconda sirena (27-41), 2/2 di Weems e 1/2 di Hackett sempre dalla lunetta chiudono il primo tempo, squadre negli spogliatoi sul punteggio di 30 a 41. Shengelia chiude il gioco da tre punti, Logan trova la prima tripla del secondo tempo, sempre il giocatore georgiano fa 2/2 ai liberi, Weems trova la soluzione vincente dall’angolo e la Segafredo inizia meglio il terzo quarto, -8 Virtus dopo 3′ dalla ripresa del match (38-46). Jaiteh corregge in rete la penetrazione di Hackett, contro-break di Scafati spezzato ora dalla penetrazione vincente di Lundberg (42-51), il giocatore danese prova a caricarsi sulle spalle la Virtus, la triple di Hackett accorciano le distanze ma la Givova trova respiro con la soluzione dall’arco e rimanda a -11 le V Nere (50-61) a 2′ abbondanti dalla terza sirena. Mannion riceve da Lundberg e segna da tre, tripla di Stone e altra tripla di Mannion quando si entra nell’ultimo minuto di gioco, 56 a 64 dopo 30′.

2/2 di Mickey ai liberi, altra penetrazione vincente di Mannion che riporta a soli quattro lunghezze di distanza la squadra di Coach Scariolo da Scafati (60-64), gli ospiti provano a reagire ma ora la Virtus mette fisicità ed energia sul parquet di gioco, soprattutto in difesa; Mickey chiude il gioco da tre, Mannion raccoglie il rimbalzo e segna il -2 a 6′ dalla fine (67-69). Logan e compagni provano a rimandare indietro Belinelli e compagni a cronometro fermo, Hackett si butta in area e segna, Okoye segna dall’arco, ancora Hackett fa 1/2 dalla lunetta, altro giro in lunetta per Shengelia (1/2), Mannion penetra senza paura, segna e chiude il gioco da tre che vale ora il -2 per la Virtus (74-76) a 2′ abbondanti dal termine. Stone piazza l’ultimo tentativo di reazione, la Segafredo recupera palla quando manca 1′ e 18” alla fine sul +3 Scafati, Lamb piazza forse quella che può sembrare la tripla della vittoria che manda a due possessi di distanza la Virtus dai propri avversari (75-81). Non c’è più tempo, vince la Givova, la Virtus perde la propria imbattibilità in campionato. 

Fonte: ufficio stampa Virtus Bologna

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche: