Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Aurora Basket Jesi - Roseto Sharks: 93 - 106 , Serie A2 > Girone Est

Dice di volersi salvare, ma prende 106 punti in casa. Ci crede fino alla fine e il pubblico è con lei, ma la Termoforgia non centra l’obiettivo.  Starting five gialloblu: Dillard, Knowles, Rinaldi, Maspero e Totè. Per essere un’infrasettimanale, nella ventunesima partita di regular season Jesi è riuscita a calamitare quasi 2 mila persone. Match dedicato al gioco in velocità quello andato in scena all’UBI Banca Sport Center. Showtime per Eboua (9/6). Troppe palle perse, con troppa superficialità: Person realizza facile da tre e sul 15/14 il palas si surriscalda.

Il gioco prende velocità e, con entrambe le squadre sul bonus, il primo quarto si chiude sul 25/24: punteggio troppo alto per le due formazioni, dalle caratteristiche speculari: da una parte Jesi deve stringere i denti per dare il 100% in una fase così delicata del campionato, dall’altra Roseto Sharks dove –ad eccezione di Pierich- gli atleti non arrivano a trenta anni. Il palas inizia ad accendersi su fischi non concessi, e se Roseto è inarrestabile, Jesi perde colpi in difesa: fra palle perse e triple sbeccate, ecco che il sorpasso si trasforma in un vero allungo per gli Sharks, sopra anche di otto lunghezze (25/33).

La tripla di Dillard sembra una luce in fondo al tunnel sul 33/40, e rincara la dose Maspero da tre (36/42). Ripetuti e unanimi i fischi dei tifosi nei confronti del trio arbitrale. Calma gli animi Dillard da tre, che chiude il primo tempo (49/50). Fallo in attacco a Dillard e fallo tecnico, in men che non si dica fanno volare Roseto, ma Knowles mette la bomba del -1 (56/57). Nervosismo e zero difesa: Jesi viene frenata con le mani quando non si difende a dovere, ma la via del canestro è più vicina di quanto non si pensi con Maspero, che di nuovo sul -1 (64/65) costringe gli Sharks al minuto di sospensione.

Firma il sorpasso Rinaldi, autore di una tripla dal valore intrinseco ben superiore ai tre punti, e Jesi deve ringraziare gli avversari che da quella distanza la mettono dentro appena 5 volte su 17 (29%). Si va all’ultimo quarto sul 72/76, con Sherrod che segna in scioltezza da sotto. Baldasso segna da tre, Rinaldi incita il palas e Jesi leva ogni indugio: il palas è con la Termoforgia, che deve approfittare del momento adrenalinico per premere sull’acceleratore. Mai visto un pubblico così, vero sesto uomo in campo.

Ma le cose non vanno come dovrebbero: gli ultimi dieci minuti sono tutti da riscrivere. Con Dillard da tre si va a +2 (87/85), ma gli risponde Pierich ed è tutto da rifare. Appena tre minuti alla fine del match e Jesi riesce a subire tre triple di fila. Sarebbe record, se il risvolto non fosse drammatico. Una partita di certo non impossibile, in cui atleticità e determinazione hanno avuto la meglio su tecnica e profondità. Cento punti subiti in casa non sono indizio di una squadra che si vuole salvare, mentre appena 2 palle recuperate sono un dato statistico da serie D, per non parlare delle 13 palle perse.
Così non si fa.

Termoforgia Jesi - Cimorosi Roseto 93-106 (25-24, 24-26, 23-26, 21-30)

Termoforgia Jesi
: Bruno Mascolo 25 (4/4, 3/5), Kevin Dillard 14 (1/2, 3/7), Lorenzo Baldasso 14 (1/2, 3/4), Giacomo Maspero 13 (3/7, 1/4), Tommaso Rinaldi 12 (2/3, 1/2), Preston Knowles 9 (0/4, 3/6), Leonardo Tote 6 (3/5, 0/1), Isacco Lovisotto 0 (0/0, 0/0), Matteo Santucci 0 (0/0, 0/1), Antonio Valentini 0 (0/0, 0/0), Babacar Kouyate 0 (0/0, 0/0), Simone Mentonelli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 23 / 24 - Rimbalzi: 26 5 + 21 (Tommaso Rinaldi 6) - Assist: 17 (Bruno Mascolo 6)

Cimorosi Roseto
: Wesley Person 25 (6/9, 2/7), Brandon Sherrod 23 (10/18, 0/0), Yancarlos jeferson Rodriguez 20 (2/4, 3/7), Simone Pierich 16 (1/2, 3/4), Nikola Akele 13 (4/6, 1/3), Paul Eboua 9 (4/6, 0/0), Lazar Nikolic 0 (0/2, 0/2), Jordan Bayehe 0 (0/1, 0/0), Dalph Panopio 0 (0/0, 0/0), Luca Cocciaretto 0 (0/0, 0/0), Abramo Pene' 0 (0/0, 0/0), Giovanni Ianelli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 25 / 29 - Rimbalzi: 29 13 + 16 (Nikola Akele 13) - Assist: 16 (Yancarlos jeferson Rodriguez 8)

Nicoletta Canapa

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: