Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Basket Corato - Teate Basket Chieti: 59 - 61 , Serie B Nazionale > Girone C

La Teate Basket Chieti festeggia la prima vittoria stagionale battendo a domicilio Basket Corato (59-61). Gli ospiti impattano molto bene la partita, creando il primo vero gap al termine del primo tempo con il parziale di Meluzzi (11-0). I coratini, però, non si disuniscono e, con Stella e Smorra, riaprono i giochi fino al sorpasso quando mancavano solo 60’ alla sirena finale. Ma la tripla di Edoardo Di Emidio regala i due punti alla squadra del Presidente Marchesani. Domenica prossima (14 ottobre, ore 18) faremo il nostro esordio casalingo con Campetto Basket Ancona che oggi ha vinto di misura sul Teramo Basket 1960 (74-72).

Il PalaLosito non tradisce i pronostici e si rivela un campo caldo e duro come definito da coach Sorgentone alla vigilia del match. I padroni di casa, tornati nel campionato cadetto dopo sette anni, impattano subito bene la partita lasciandosi trascinare da un delizioso Smorra, implacabile dalla linea dei 6,75 (8 punti nel primo periodo con un 2/2 da tre) e Morresi su tutti. L’Europa Ovini Chieti non si scompone e, nonostante un clima infuocato nell’impianto, gestisce al meglio la pressione del pubblico coratino, giocando con ordine. Sugli scudi teatini si erge Di Emidio, vero trascinatore con le sue realizzazioni funamboliche dalla lunga distanza e con i suoi assist al bacio, specialità della casa. Con grande equilibrio termina la prima frazione di gioco (17-15).

Nei secondi dieci minuti si palesano le differenze tecniche e fisiche dei due roster con il Basket Corato che, nonostante riesca a ricucire velocemente un primo strappo teatino (0-6), nulla può di fronte al break che porta la firma di Davide Meluzzi, atleta dalla mano morbida e dolce, che timbra il suo cartellino chiudendo con 13 punti segnati nel solo secondo periodo, conditi da tre triple consecutive che tagliano le gambe agli avversari. La maggiore regolarità in fase di realizzazione consente agli ospiti di migliorare il proprio fraseggio, gestendo i possessi con più oculatezza ed il ritmo della gara con più fluidità. Motivi questi che si rivelano importanti quando la gara giunge alla fine del primo tempo (29-38).

Rientrati dalla pausa lunga, i ragazzi di coach Sorgentone provano l’allungo decisivo, concretizzando percentuali al tiro importanti (50% da tre, 10/21) con le quali portano il proprio vantaggio sulla doppia cifra. I coratini accusano fortemente il colpo, entrando in crisi soprattutto con l’attacco che non supera la soglia dei 10 punti nel quarto (9-15). Di fatto la squadra del Presidente Marchesani evidenzia maggior cinismo in fase realizzativa, alternando sapientemente soluzioni perimetrali e scarichi in post basso che premiano i nostri lunghi (38-52).

Quando il risultato sembrava quasi in bacheca, il PalaLosito torna a ruggire come nei primi minuti di partita, infondendo fiducia nei propri beniamini che clamorosamente ribaltano il trend con un parziale che ha dell’incredibile: Stella e Marini bucano la retina teatina in modo implacabile e ristabiliscono la parità sul parquet (57-58) con due minuti ancora da giocare. Purtroppo per Chieti, le varie occasioni per domare definitivamente i coratini vengono sputate fuori dal ferro. Crollano le percentuali dall’arco (0/8) che era stato il principale alleato dei biancorossi per oltre 30 minuti. Ma se l’uomo è artefice del proprio destino di fronte all’apparente sfortuna in attacco, risponde la determinazione dei guerrieri: come un fulmine a ciel sereno, Di Emidio piazza forse uno dei canestri più decisivi della sua carriera dalla linea dei 6,75 che permette agli ospiti di scavalcare Corato nel punteggio e di vincere la propria gara (59-61).

Parziali: 17-15; 12-23 (29-38); 9-14 (38-52); 21-9 (59-61)

Basket Corato: Antrops 7 (2/2 da due, 1/3 da tre), Stella 10 (2/4 da due, 2/9 da tre), Smorra 17 (4/4 da due, 3/5 da tre), Marini 10 (4/8 da due, 2/2 tl), Cicivè 5 (5/6 tl), Di Poce 2 (2/2 tl), Verile NE, Mangano NE, Amendolagine NE, Maino NE. Coach Verile.

Teate Basket Chieti: Gialloreto 8 (1/4 da due, 2/6 da tre), Di Carmine 10 (2/6 da due, 2/6 da tre), Di Emidio 16 (2/5 da due, 4/5 da tre), Ponziani 4 (2/3 da due), Milojevic, Staffieri 3 (1/3 da tre), Gueye 5 (1/1 da due, 1/6 da tre), Meluzzi 13 (2/5 da due, 3/6 da tre), Berardi NE. Coach Sorgentone, Ass. Coach Perricci, Ass. Coach Cinquegrana.

Area Comunicazione Teate Basket Chieti

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: