Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Basket Fermo - Fochi Pollenza: 73 - 63 , Serie D Regionale > Girone A

Grande vittoria della TiEmme Basket Fermo ai danni dei Fochi di Pollenza, la squadra prima in classifica nel girone A della serie D. Seconda partita del girone di ritorno che riporta la squadra fermana alla vittoria dopo qualche giornata di digiuno e davanti ad un folto e affezionato pubblico che ha goduto di una bella partita e di un gradevole risultato. Una prova di carattere, forza e determinazione di una squadra che non merita la posizione in classifica e che si è imposta su avversari sulla carta più quotati ma non per questo si è lasciata intimorire.

La partita ha visto subito imporsi la TiEmme non tanto per il punteggio, che comunque alla fine del primo periodo la vedeva avanti di quattro lunghezze, quanto per la posizione in campo, per il dominio territoriale e per la impostazione in difesa. Il lavoro della squadra intera si andrà a concretizzare nel secondo periodo, dove maturano i frutti dell’impegno e della concentrazione: gli undici punti di distacco alla pausa lunga sono il segno che la TiEmme aveva ingranato la marcia per un distacco duraturo. Anche nel terzo quarto continuava la pressione dei padroni di casa che li portava ad incrementare ancora di tre punti, al suono della sirena, il proprio bottino di vantaggio.

Ma 14 punti di distacco a dieci minuti dal termine possono non essere sufficienti per vincere la gara, e la TiEmme quest’anno lo ha già sperimentato. Infatti all’inizio dell’ultimo periodo gli ospiti entrano in campo più determinati che mai a non lasciarsi sconfiggere tanto facilmente e riescono, pian piano, a recuperare lo svantaggio portandosi a pochi minuti dalla fine ad un pericoloso meno 6. Ci penserà Andrea Cingolani a realizzare la sua terza tripla della serata e a consolidare quel vantaggio che poi si manterrà al suono finale della sirena.

L’unica nota stonata della serata è stato l’episodio che si è verificato a dieci secondi dalla fine quando Uncini interviene con un fallo da frustrazione su Bernard che gli arbitri valutano giustamente come antisportivo. I due atleti si parlano e quello che ne scaturisce è un piccola rissa subito sedata dai compagni e dagli allenatori che ha portato, però, all’espulsione dei due giocatori. Un episodio stonato in una serata, invece, dove l’armonia e l’accordo, almeno tra le fila giallo-blu della TiEmme, hanno regnato sovrane.

È difficile, infatti, mettere in risalto qualche giocatore che ha spiccato più degli altri. Non c’è dubbio che Meconi ed Acquaroli, migliori realizzatori dell’incontro, ancora una volta si sono dimostrati il motore rombante della squadra, ma come dimenticare Ceregioli che ha seminato il panico nella difesa avversaria, oppure l’ottimo inserimento di Bernard che, a parte l’ultimo episodio, ha dimostrato di essere pronto a giocare da protagonista con i compagni di squadra. Oppure Luciani, Santini ed Angeloni, sempre presenti in ogni angolo del campo a dare supporto ai compagni in attacco e ad essere argini in difesa. Di Cingolani abbiamo già detto, le sue realizzazioni fatte al momento giusto hanno sempre dato fiducia all’intera squadra.

E poi una menzione speciale va data, questa sera, a Poggi e Malaspina che al là dei canestri realizzati, pure consistenti, hanno messo in campo una determinazione e una dose di buona aggressività da veri combattenti della palla a spicchi. Insomma un’impresa corale che fa ben sperare per la trasferta di venerdì prossimo a Fabriano contro i Bad Boys dove, ne siamo sicuri, non saranno solamente i fabrianesi ad essere gli unici “cattivi ragazzi” in campo.

TiEmme Basket Fermo - Fochi Pollenza 73-63

TiEmme Basket Fermo: Bernard 6, Poggi 4, Santini 3, Cingolani 9, Luciani (cap.) 3, Malaspina 4, Angeloni, Ceregioli 6, Acquaroli 20, Sabbatini n.e., Meconi 18. All.re Marilungo, vice all.re Valentini

Fochi Pollenza: Vignati 1, Taborro (cap.), Luciani 6, Mazzoleni R. 14, Scocco 8, Grande 6, Cingolani, Uncini 18, Cerescioli 2, Merlini, Mari, Mazzoleni G. 8. All.re Luciani

Parziali: 18-14, 21-14, 20-17, 14-18
Progressivi: 18-14, 39-28, 59-45, 73-63
Tiri da 3 realizzati: TiEmme 4, Fochi 3
Tiri liberi realizzati: TiEmme 16 su 21, Fochi 17 su 31
Falli: TiEmme 25 con 2 antisportivi, 24 con 2 antisportivi
Usciti per 5 falli: Bernard (TiEmme)
Espulsi: Bernard (TiEmme) e Uncini (Fochi)

Arbitri
: Luca Armuzzi di Ascoli Piceno e Michele De Angelis di Grottammare (AP)

Francesco Sandroni
Ufficio Stampa Basket Fermo

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: