Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Faenza Basket - FeBa Civitanova: 72 - 69 , Femminili > Serie A2 Femminile Sud

La Feba Civitanova Marche beffata ancora una volta nel finale. Le momò, dopo una partita gagliarda, cedono nelle ultime battute in casa dell'Infinity Bio Faenza per 72-69 dopo esser state in avanti per quasi tutta la gara. Da una parte c'è la consapevolezza che le biancoblu possono giocarsela alla pari con chiunque, e anche oggi ne è stata la dimostrazione, contro una compagine attrezzata su un campo difficile. Dall'altra rimane il rammarico per aver sfiorato il colpaccio, tuttavia la squadra è in crescita in questo avvio di stagione. Le ragazze di coach Nicola Scalabroni partono subito forte e nei primi due quarti annichiliscono le padrone di casa, che devono rinunciare a Preskienyte autrice di tre falli.

Infatti le momò chiudono la prima frazione su 16-25, mentre vanno al riposo lungo sul 36-46, dopo aver toccato anche il +14. Nel terzo periodo la musica non cambia e a metà frazione la Feba è sul +13, 41-54, tuttavia le locali reagiscono e chiudono il tempo sul 57-61. L'ultimo quarto è un susseguirsi di emozioni: affiora la fatica da ambo le parti e si segna sempre meno. Le momò perdono Gaskin per 5 falli e le padrone di casa passano a zona, una mossa che alla fine si rivelerà determinante. Preskyenite mette prima la tripla del vantaggio, 66-65, poi quattro liberi in successione che sembrano chiudere il match, 70-67, tuttavia la lituana esce per cinque falli dopo un antisportivo e manda Perini dalla lunetta.

Faenza chiude bene gli spazi e le biancoblu non riescono a segnare mentre l'esperta Ballardini nel finale piazza il canestro del 72-69. La gara sembra finita ma Perini tenta da lontano la tripla della disperazione che per poco non entra ma alla fine esulta Faenza.

"Non posso che fare i complimenti alle ragazze - commenta coach Nicola Scalabroni - perchè hanno giocato con cuore, grinta, ed il giusto atteggiamento per tutta la gara mettendo in campo quello che abbiamo provato in settimana. E' un peccato per questo epilogo perchè abbiamo condotto il match per 37 minuti poi, con l'uscita di Gaskin per falli, abbiamo subito la loro zona ed i loro centimetri. Avremmo meritato qualcosa in più, c'è il rammarico per questo risultato e per aver perso un'altra partita con uno scarto minimo nel finale".

FAENZA BASKET PROJECT - FEBA CIVITANOVA MARCHE 72-69 (16-25, 36-46, 57-61, 72-69)

FAENZA BASKET PROJECT GIRLS
: Franceschelli* 12 (2/4, 2/6), Schwienbacher* 17 (4/8, 2/3), Franceschini 2 (1/1, 0/1), Morsiani NE, Ballardini* 15 (3/9, 1/7), Caccoli 4 (2/4 da 2), Bornazzini NE, Zanetti 4 (2/2 da 2), Soglia* 6 (2/4 da 2), Meschi, Panzavolta NE, Preskienyte* 12 (2/4, 1/2) Allenatore: Bassi C.

FE.BA CIVITANOVA MARCHE
: Maroglio NE, Orsili 2 (0/2 da 2), Ortolani* 9 (1/4, 1/2), Paoletti NE, Perini* 25 (4/11, 2/6), Bocola* 7 (3/6 da 2), Trobbiani, De Pasquale* 16 (3/9, 3/8), Gaskin* 10 (4/7, 0/2), Marinelli NE, Pelliccetti NE, D’Amico NE Allenatore: Scalabroni N.
Arbitri: Consonni C., Tomasello C.

Matteo Valeri
Ufficio Stampa Feba Civitanova Marche

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: