Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Fochi Pollenza - 88ers Civitanova: 62 - 61 , Serie D Regionale > Girone A - Marche

I Fochi Pollenza superano gli 88ers Civitanova dopo un tempo supplementare e conquistano la nona vittoria stagionale, confermando il primo posto nella classifica del Girone A. Partono meglio i padroni di casa che prendono subito in mano le redini dell'incontro chiudendo avanti alla prima sirena sul 17-10. Gli 88ers però sono pienamente in partita, e pur inseguendo sempre, rimangono sempre a contatto dei locali.

I civitanovesi riescono a riprendere i Fochi con un ottimo ultimo quarto, riuscendo a conquistare i tempi supplementari. All'overtime la spuntano i ragazzi di caoch Luciani trascinati da 6 punti consecutivi di Cingolani e dal canestro finale di Riccardo Mazzoleni, che chiude con 16 punti a refertto. nei Fochi bene anche Vignati L. e Scocco, entrambi in doppia cifra. Negli 88ers buona prova di sappa, top scorer della serata con 20 punti, Pagliariccio e Bordignon, andati oltre quota 10 punti.

Fochi Pollenza - 88ers Civitanova 62-61 dts

Pollenza: Vignati L. 10, Vignati G. 4, Luciani 3, Mazzoleni R. 16, Scocco 12, Cingolani 8, Uncini 4, Cerescioli, Merlini ne, Mari 2, Mazzoleni G. 3. All. Luciani

Civitanova: Cuna, Bordignon 11, Pagliariccio 12, Ferraro 3, Napoli 3, Evangelisti 2, Sappa 20, Pacioni 3, Mazzieri 7. All. Palmieri

Parziali: 17-10, 16-18, 12-12, 9-14, 8-7.
Progressivi: 17-10, 33-28, 45-40, 54-54, 62-61.
Usciti per 5 falli: Uncini (Pollenza) e Pacioni (Civitanova)

Arbitri
: Tranquilli e De Angelis

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: