Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Pallacanestro Senigallia - Cab Stamura Ancona: 50 - 58 , Serie D Regionale > Girone B - Marche

Il Cab Stamura Ancona espugna il campo della Pallacanestro Senigallia e conquista la sua seconda vittoria consecutiva, la settima stagionale, raggiungendo la Vis Castelfidardo all'ottavo posto in classifica. Partita equilibrata e combattuta, con un punteggio molto basso, con gli anconetani che hanno comunque quasi sempre tenuto la testa avanti, riuscendo ad allungare in maniera più importante nel corso del terzo quarto.

Al rientro in campo dopo l'intervallo lungo, gli uomini di coach Pasqualini hanno spinto sull'accelleratore riuscendo a conquistare un vantaggio in doppia cifra, che poi sono stati capaci di gestire e difendere dai tentativi di rimonta dei locali, fino alla sirena finale. Nel Cab Stamura bene Di Battista, top scorer della gara con 18 punti, e Canali che ha chiuso a quota 14. Nel Senigallia i migliori sono stati Gregorini, Foschi e Marchetti, andati tutti in doppia cifra.

Pallacanestro Senigallia - Cab Stamura Ancona 50-58

Senigallia: Canullo, Foschi 10, Candelaresi 4, Marchetti 11, Bertoni, Carboni, Costantini ne, Pegoli ne, Gregorini 13, Tarantelli 8, Paradisi 2, Del Torto 2. All. D'Amato

Ancona: Canali 14, Guercio, Biasco 10, Monteriù, Trovamala, Gospodinov 9, Pietroni 5, Sampaolesi, Di Battista 18, Marinelli ne, Gnoffo 2, Naspi. All. Pasqualini

Parziali: 9-15, 14-15, 8-14, 19-14.
Progressivi: 9-15, 23-30, 31-44, 50-58.
Usciti per 5 falli: nessuno

Arbitri: Iacomucci e Pagnoni

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: