Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Teramo Basket - Basket Corato: 75 - 82 , Serie B Nazionale > Girone C

Terza sconfitta consecutiva per l’Adriatica Press Teramo, che cade in casa 75-82 dopo un tempo supplementare e dopo una partita incredibile sotto tanti punti di vista. I biancorossi infatti in più di un’occasione hanno fatto e disfatto, costruendosi un vantaggio di 7 o 8 punti per poi farsi sistematicamente recuperare dagli ospiti. Corato poi, nel finale, ha avuto più sangue freddo per sbancare il Palaskà e portare a casa due punti pesanti. L’Adriatica Press ha dato il massimo, pagando però un normale calo di lucidità dovuta alle rotazioni ridotte e allo sforzo compiuto per tutti e 45 i minuti.

La posta in palio è tanta per entrambe le squadre, la tensione infatti si sente e si vede chiaramente nel primo quarto che termina con il basso punteggio di 13-14 per i pugliesi. Nella seconda frazione però arriva il primo parziale a favore dei biancorossi, con Aromando che schiaccia il 27-20 al 14′ e Costa a fare da metronomo. Qui comincia una sorta di partita ad elastico, il Teramo infatti per due volte ritenta l’allungo grazie ad un Signorini “on fire” ma Corato sistematicamente rientra a contatto, andando anche in vantaggio verso la fine del primo tempo con l’Mvp Antrops. Ci pensa un buzzer beater di Marchetti allo scadere a mandare le squadre negli spogliatoi sul 36-36.

Il leit motiv del match si ripete anche nella ripresa: Teramo a costruire vantaggi e Corato a recuperare ogni tentativo di fuga dei biancorossi. Fabi firma il massimo vantaggio con una tripla mortifera (47-39 al 23′), gli ospiti rientrano grazie al neo arrivato Boffelli (51-48 al 27′). I ragazzi di coach Domizioli però non si scompongono e continuano a macinare gioco, Aromando al 28′ firma il nuovo massimo vantaggio (56-48) ma Corato rosicchia ancora qualche punto e la terza frazione si chiude sul 56-52.

Nell’ultimo quarto l’intensità cresce ancora di più, viene fischiato un tecnico ai pugliesi e l’inerzia sembra quindi passare definitivamente dalla parte del Teramo. Antrops però è devastante e con una tripla riporta ancora le squadre in parità (58-58 al 33′). Un Lagioia stoico tiene sempre in partita i biancorossi e Fabi segna il 67-65. La tensione è pazzesca e ci serve tutta la freddezza baltica del lettone Antrops per portare avanti gli ospiti a 10 secondi dalla fine con una bomba incredibile (67-69). Sembra fatta per i ragazzi di coach Verile ma viene fischiato un fallo proprio allo scadere su Fabi. La guardia biancorossa è freddissima dalla lunetta e, a tempo praticamente scaduto, realizza tutti e due i tiri liberi, portando l’incontro all’overtime.

Il tempo supplementare comincia bene per l’Adriatica Press con un mini break di 4-0 , da lì però comincia a mancare la lucidità e Corato cinicamente ne approfitta. Smorra mette la tripla decisiva e Stella, coadiuvato da Boffelli, chiude definitivamente il discorso dalla lunetta per il 75-82 finale.

ADRIATICA PRESS TERAMO – BASKET CORATO 75-82
(13-14, 23-22, 20-16, 13-17, 6-13)

Adriatica Press Teramo: Aromando 19, Rossi ne, Costa 7, Fabi 15, Di Eusanio, Massotti ne, Lagioia 8, Pavicevic 12, Signorini 8, Mazzagatti ne, Marchetti 6. All. Massimiliano Domizioli

Basket Corato
: Efe 2, Stella 13, Mangano ne, Smorra 9, Antrops 23, Cicivè 7, Marini 8, Amendolagine 4, Boffelli 14, Maino ne. All. Marco Verile

Ufficio Stampa Teramo Basket 1960

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: