Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Virtus Bastia - Soriano Virus: 63 - 76 , Promozione > Girone Umbria

I Soriano Virus avevano bisogno di una vittoria per confermare il buon momento, dopo la vittoria casalinga contro Pontevecchio e quella ad Umbertide contro i rivali di Fratta, e allungare la striscia di vittorie, per lanciarsi verso la parte finale della stagione ed affrontare gli imminenti playoff con il morale alle stelle. La trasferta a Bastia Umbra, quindi, contava molto.
Il catino umbro rimbomba di tamburi, il pubblico di casa fa tremare i tabelloni, i ragazzi di coach Brunetti si scaldano nel prepartita con la consueta ruota di terzi tempi. Negli occhi fissi sulla palla dei ragazzi in campo ancora l’immagine del tabellone finale della partita dell’andata. Vittoria di 34 punti per i Virus fu. Continua la ruota dei terzi tempi accompagnata dal fracasso dei tamburi e nella testa di tutti un pensiero: oggi sarà battaglia.

Pronti via e i cimini mostrano subito di aver trovato lo spirito giusto per affrontare il match. Difesa attenta, mani calde, tanta corsa e accortezza tattica. Il primo quarto fila liscio come l’olio e sembra quasi da non credere: 20 a 8 per gli ospiti con le pelli dei tamburi locali afflosciate. Forse tra i Virus qualcuno si dimentica che oggi sarebbe stata battaglia, ma prontamente il secondo quarto desta tutti da facili e prematuri sonni. Momi e Caracciolo per gli umbri, Rossi e Milani per i laziali provano a caricare sulle loro spalle le rispettive squadre, palle perse e tiri liberi sbagliati, rimbalzi offensivi e colpi duri, ma come sempre accade nei sistemi in perfetto equilibrio, la risultante di tutte queste diverse forze è nulla. Pari 32 al riposo.

Il terzo quarto non fa che confermare e sintetizzare in dieci minuti quanto già visto nei precedenti venti: a tratti, quasi a folate ognuna delle due squadre dimostra di poter avere la meglio sull’altra, salvo poi ritrovarsi ancora sotto. Il sempre positivo Felici cerca di dare la carica con rimbalzi (8 a fine partita) e tanto agonismo, Milani lotta su ogni pallone e sotto entrambi i tabelloni ma si innervosisce, Rossi la mette da sette metri su un piede cadendo di lato facendo scomodare improbabili quanto indegni paragoni con il più illustre abitante di San Giovanni in Persiceto (Marco Stefano Belinelli, all’anagrafe). Dopo tutto questo però ogni persona presente al palazzetto di viale Giontella sa che a decidere la partita sarà il quarto e ultimo quarto e, ad iniziarlo sul +2 (53-51), saranno i padroni di casa.

I tamburi hanno ripreso a suonare incessantemente e Bastia sembra di poter dare la zampata vincente portandosi subito sul +8, ma la pallacanestro è uno sport misterioso... quando mancano pochi giri di orologio alla fine la partita cambia. Forse il nervosismo dei padroni di casa, forse la maggiore lucidità e preparazione degli ospiti, ma il parziale degli ultimi 6 minuti di gioco recita 23 a 2 per i Virus che si permettono anche il lusso di alzare le braccia al cielo per la vittoria con il cronometro ancora vivo. 63-76 il finale.

Doveva essere una battaglia e lo è stata, ma alla fine della prima fase del campionato ne mancano ancora quattro e poi ci saranno i playoff sulla strada dell’agognata Final Four. Ora la classifica vede i Virus ad una sola partita di distanza dalla coppia prima in classifica a 26 punti (Leoni Altotevere e Città di Castello) e a pari merito al terzo posto proprio con Bastia Umbra agganciata a quota 24. Prossimo impegno sabato 23 marzo ore 18.00 presso la palestra comunale di Soriano nel Cimino contro il fanalino di coda Orvieto.

Virtus Bastia - Soriano Virus 63-76

Bastia: Momi 16, Scarponi, Alunni 3, Caracciolo 15, Rossi M. 9, Laloni 2, Battaglia 4, Rossi s. 1, Aisa 2, Bacchi 4, Bonacci 5, D’Ambrosio 2. Coach: Barili N.

Soriano: Catalani, Felici 4 (8 Rimb.), Damiani (k) 2, Rossi 27 (5/11 da 3 – 6/6 T.L.), Baliva 1, Bellachioma, Milani 24 (11 Rimb. – 9 Falli sub.), Graziotti 14 (9 Rimb. - 6 Falli sub.), Balestro 2, Giacci, Marano 2. Coach: Brunetti C.

Parziali: 8-20, 24-12, 21-19, 10-25.

Arbitri: Antinucci e Fazzino

Ufficio Stampa Soriano Virus

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: