Virtus Bologna - Dinamo Sassari: 80 - 66 , Serie A > Girone Unico LBA

La Virtus Segafredo Bologna si conferma imbattuta in testa alla classifica della Serie A UnipolSai 2023/24 dopo il successo nel posticipo contro il Banco di Sardegna Sassari. Partenza sprint degli ospiti, che capitalizzano immediatamente le ottime difese con i contropiedi di Tyree, McKinnie e Whittaker; dopo aver subìto uno 0-6 di break, la Segafredo replica con un 8-0 ispirato dal talento di Shengelia e dall’agonismo del duo Abass – Cacok. Un palleggio arresto e tiro di Whittaker pareggia i conti sull’8-8. Successivamente, la Virtus sale qualitativamente in attacco trovando oltre l’arco Smith in un paio di occasioni, Cappelletti replica a cronometro fermo e poi ancora Smith firma la terza tripla personale di serata per il +5 Virtus.

if(window.location.href.includes("115244")){document.write('
');}else{document.write('
');}

Al termine del quarto, Kruslin replica piazzando due bombe consecutive e poi Diop dalla lunetta si mette in partita con i punti del 18-20 in faccia all’omologo Cacok. Nel secondo periodo, Abass firma un bel canestro in reverse ma Cappelletti di carattere realizza una gran tripla, Gentile finalizza un recupero e il taglio di Treier vale il nuovo +6 Dinamo. I padroni di casa replicano immediatamente piazzando un nuovo parziale, stavolta di 12-0, frutto di tanti viaggi a cronometro fermo di Pajola e Shengelia, oltre che dei guizzi di Smith e di una bomba di Cordinier; un libero firmato da Tyree interrompe l’emorragia sul 34-29. Ci pensa quindi Shengelia in transizione dal post-basso a creare per i compagni Pajola e Mickey, assistendo i loro canestri che valgono l’allungo Virtus sul +9. Sul finire del tempo, Cordinier si fa sentire dalla lunetta, McKinnie e Gombauld concludono al ferro dopo delle belle giocate di energia ma Cordinier – messo in ritmo ancora da Shengelia – sigilla i 20’ iniziali di partita sul 45-35.

In avvio di ripresa, Hackett si mette in proprio dal post-basso ma Tyree non ci sta e combina efficacemente con Diop sul pick and roll realizzando e assistendo i canestri che tengono lì Sassari (49-41). Whittaker, in seguito, pesca il taglio di Charalampopoulos, Cordinier si fa sentire in penetrazione assieme a Smith, ma Kruslin combina con Whittaker e Treier viene pescato da Gombauld, mantenendo ancora Sassari in scia (54-48). Al termine del quarto e a seguito di un bel taglio di Gombauld, la Segafredo sigla un nuovo 7-0 di break impreziosito dal volo in contropiede di Abass, una tripla di Pajola e un bel post-basso di Mickey (64-50 dopo 30’).

In avvio di ultimo quarto, Diop lotta nel pitturato avversario mettendo la firma su cinque punti consecutivi biancoblu, sebbene l’asse Shengelia – Mickey continui comunque a fatturare per i bianconeri (68-55). Sfruttando la zona difensiva, il Banco di Sardegna trova la giusta energia e un backdoor di Whittaker e una tripla dall’angolo di Treier valgono anche il -8, prima che Lundberg sia cinico nel guadagnare e realizzare i tre liberi del 71-60 a 5’ dal termine. Successivamente, sale in cattedra di nuovo Shengelia che dal post-basso finalizza per sé e arma ancora la mano di Lundberg e Mickey, non concedendo più a Sassari alcuna chance per il riaggancio. Finisce 80-66.

Fonte: Lega Basket 

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche: