Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie B Nazionale: sfortunata prova della Virtus Civitanova contro Bisceglie

Esordio casalingo amaro per la Rossella Civitanova, che al PalaRisorgimento deve cedere il passo per 63-67 ai Lions Bisceglie, nonostante a otto minuti dalla fine fosse in vantaggio di nove lunghezze, pregustando quello che sarebbe stato un vero e proprio colpaccio contro una delle squadre più attrezzate di questo Girone C di Serie B Old Wild West.
L’inizio del match è di marca civitanovese, con una tripla di Coviello e sei punti di un ispiratissimo Andreani (migliore in campo con 23 punti, 7 rimbalzi e 6 assist) che portano il punteggio sul 9-4 dopo 5’. Gli ospiti però non ci stanno e soprattutto grazie ad una precisione mortifera da dietro l’arco (7/11 da tre all’intervallo) prendono le redini del gioco e rimangono in vantaggio per tutto il secondo quarto fino al 34-41 di metà partita.
La Rossella ci crede sempre e il terzo quarto è il suo periodo migliore: con due triple di Vallasciani e un canestro di Coviello torna in parità (47-47 dopo 5’), poi Andreani e Amoroso la conducono in vantaggio all’ultimo riposo, sul 55-51.

Buon momento che prosegue anche nell’inizio dell’ultima frazione, con i soliti Amoroso e Andreani che danno il massimo vantaggio ai civitanovesi (60-51 dopo 2’), ma qui la Rossella spreca qualche possesso di troppo e permette a Bisceglie di riavvicinarsi gradualmente, fino al 62 pari a due minuti dal termine. In questo mini tempo supplementare purtroppo l’inerzia non cambia, la squadra di coach Rossi riesce a realizzare solo un libero con Andreani, mentre gli ospiti portano i due punti in Puglia grazie a Bedetti e Diomede.
Queste le parole del coach civitanovese Raffaele Rossi dopo la partita:” Peccato per i due punti, ma le sensazioni di questa partita sono state positive, anche di più rispetto alla vittoria di Fabriano. Si è vista una squadra che ha reagito, ottime situazioni in difese, peccato per quei quattro-cinque possessi sul +9 in cui siamo stati poco lucidi. Trovando qualche canestro in quel momento probabilmente avremmo chiuso la partita. Questo ci deve insegnare che in questo campionato bisogna giocare al massimo sempre per tutti i 40 minuti”.

Il prossimo impegno della Rossella sarà domenica in casa dell’Olimpia Matera, che ha perso all’esordio in casa contro Val di Ceppo Perugia per poi sbancare ieri Nardò, mentre tornerà al PalaRisorgimento domenica 22 ottobre per un’altra sfida impegnativa contro la Globo Campli, al momento imbattuta.

Rossella Virtus Civitanova Marche - Di Pinto Panifici Bisceglie 63-67 (16-20, 18-21, 21-10, 8-16)

Rossella Virtus Civitanova Marche
: Lorenzo Andreani 23 (4/5, 4/7), Francesco Amoroso 16 (3/6, 3/7), Alessandro Cassese 7 (2/6, 1/5), Riccardo Coviello 7 (2/7, 1/4), Marco Vallasciani 6 (0/2, 2/3), Matteo Marinelli 4 (2/4, 0/0), Mario Tessitore 0 (0/0, 0/0), Filippo Cognigni 0 (0/0, 0/0), Matteo Felicioni 0 (0/2, 0/2), Marko Milosavljevic 0 (0/0, 0/0), Luigi Dania 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 4 / 5 - Rimbalzi: 23 3 + 20 (Lorenzo Andreani 7) - Assist: 10 (Lorenzo Andreani 6)

Di Pinto Panifici Bisceglie
: Riccardo Antonelli 16 (5/8, 1/2), Diego Terenzi 11 (1/3, 3/7), Francesco Bedetti 11 (3/4, 1/2), Manuel Diomede 9 (1/3, 2/8), Luca Castelluccia 7 (2/3, 1/1), Alessandro Azzaro 6 (2/3, 0/0), Edoardo Di emidio 5 (0/2, 1/3), Davide Pucci 2 (1/5, 0/1), Tommaso Papagni 0 (0/0, 0/0), Madieme Thiam mame 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 12 - Rimbalzi: 32 5 + 27 (Riccardo Antonelli 12) - Assist: 7 (Riccardo Antonelli, Manuel Diomede 2)

Ufficio Stampa Virtus Civitanova


Social

© Riproduzione riservata