Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie C Silver: sofferta vittoria per Il Campetto Ancona contro il Bramante Pesaro

Con qualche patema d'animo di troppo, dopo non certo una serata esaltante dove ci sono state più ombre che luci, la LUCIANA MOSCONI GLOBO ritrova il feeling con la vittoria battendo il mai domo A S D Bramante Basket. Un successo che serve ai bianconeroverdi di rimanere in testa alla pari con il Fossombrone alla vigilia proprio del big match di domenica prossima che metterà difronte le due reginette delle prime 8 giornate di campionato.
Una partita non certo delle migliori per la squadra dorica che ha sbagliato davvero tantissimo rischiando seriamente di perdere l'imbattibilità interna. Alla fine la vittoria è arrivata grazie alle giocate individuali vincenti nei momenti cruciali che hanno scacciato le streghe e cancellato una serata che di buono sostanzialmente ha prodotto soltanto i due punti in classifica. Partite come queste di regola si perdono, ma il Campetto ha avuto il merito di ribaltare certi copioni grazie alle sue primedonne, e per ora può bastare così.

Marsigliani parte con Filo Centanni, Ruini, Redolf, Baldoni e Tarolis, dall'altra parte il Bramante non ha Crescenzi, Bocconcelli impegnati con la VL in Serie A, e Morgillo fermo per infortunio. Per vedere i primi canestri devono passare due minuti. La gara infatti inizia con più falli fischiati che punti realizzati. Per vedere il primo della LUCIANA MOSCONI GLOBO bisogna far passare 2' e mezzo con la tripla di Redolf. Grazie al tiro pesante i locali scappano sul 19-9 ma è solo un fuoco di paglia perchè Pesaro sa rientrare subito fino al 20-15 della prima sirena. Baldoni illumina l'inizio di secondo periodo ma il Bramante risponde alla grande e dopo 3' impatta a quota 24 con Terenzi e Gennari. A 3' dall'intervallo Nicolini realizza il canestro del vantaggio biancoblu (30-31) prima che Ruini sistemi le cose mandando le due squadre negli spogliatoi in perfetta parità. In avvio di ripresa si segna pochissimo con il Campetto che ha un preoccupante black out offensivo per oltre 5'.

Il Bramante ha il grande demerito di non approfittare della pausa produttiva degli anconetani. Il vantaggio pesarese arriva sul 34-40, 38-46 dopo i punti di Redolf e Baldoni che inaugurano finalmente il tabellino del secondo tempo. Prima dell'ultima pausa Ancona riesce a recuperare. Baldoni, tripla di Redolf e tre liberi di Ruini per il 46 pari. Essere ancora in partita avendo segnato 12 punti (8 nell'ultimo minuto) in un tempo è comunque un buon segnale. L'ultimo periodo è aperto ancora da Baldoni che è il migliore dei suoi. Pesaro tiene con Ricci e Terenzi (56-53 -4'). Strappo anconetano subito dopo con Luini, assistito alla perfezione da Filippo Centanni, e Ruini (60-53). Lo stesso esperto emiliano sbaglia la tripla che avrebbe forse messo fine ai discorsi. Ricci e Terenzi invece sono precisi e Pesaro è sempre li (60-57).

Lo svantaggio si assottiglia a due lunghezza dopo la tripla frontale di Cambrini per il 62-60. Subito dopo però è pronto a rispondere Redolf per il +5 da urlo (65-60) seguito dal canestro da sotto di Baldoni. 67-60 a 1'20" dalla fine e sembra finita. Ma nella strana serata anconetana può davvero succedere di tutto. Ricci segna un solo libero, Benevelli realizza e subisce fallo per il gioco da tre punti che tiene viva ogni speranza (67-64) mentre arriva l'ultimo minuto. La Luciana Mosconi Globo però si complica ancora la vita due palle perse lasciano agli ospiti la possibilità di accorciare ancora ma Cambrini prima e Benevelli poi falliscono. Pericolo scampato per il Campetto che suda freddo ma vince.

Ufficio Stampa Il Campetto Ancona

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: