Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Playoff G2: l'Orvieto Basket firma l'impresa e costringe il Teramo a Spichi alla bella

Ha firmato il colpaccio la Vetrya Orvieto Basket, che nella decisiva gara 2 hanno battuto per 61-56 il Teramo a Spicchi e si è guadagnata la possibilità di giocarsi la bella degli ottavi di finale dei playoff il prossimo 27 aprile proprio a Teramo. I ragazzi di coach Brandoni hanno compiuto un altro salto di qualità e nonostante siano stati in vantaggio per quasi tutti e quaranta i minuti hanno avuto il merito di rimanere aggrappati alla partita e di mettere a segno i colpi decisivi nei momenti più caldi, di fronte a un pubblico numerosissimo che ha sostenuto fino alla fine i biancorossi.

L’avvio di gara è stato molto equilibrato: Orvieto ha faticato a prendere ritmo contro la difesa a zona degli ospiti, che hanno alternato 2-3 e 3-2 e sono riusciti a mettere più di un granello negli ingranaggi rupestri, capaci comunque di rispondere con Pigozzi, Ceccariglia e Casanova, anche se le percentuali di squadra al tiro da fuori non sono state eccezionali. Per Teramo, orfana di Gallerini, in panchina solo per onor di firma a causa di un infortunio, è stato Sacripante l’uomo più in forma nei primi minuti, con canestri importanti e mai banali. Le due squadre sono tornate negli spogliatoi con Teramo avanti di cinque lunghezze e una Orvieto comunque viva e desiderosa di giocarsela.

Al rientro in campo l’equilibrio è durato fino agli ultimi minuti di gioco, quando poi la partita si è accesa. Due triple consecutive di Mocetti, bravo a farsi trovare pronto quando chiamato in causa, hanno dato il primo vantaggio a Orvieto, che ha poi trovato linfa dalle iniziative di Egbunike, bravo ad attaccare il ferro. Non si è fatta attendere la risposta di Teramo, che con Wu e Palantrani ha subito riaccorciato le distanze. Negli ultimi trenta secondi Ceccariglia ha poi messo a segno il canestro del definitivo sorpasso, con Teramo che non è più riuscita a controbattere.

I tiri liberi in seguito al fallo sistematico hanno sancito la vittoria di Orvieto e hanno mandato la serie a una incredibile gara 3, che pochi avrebbero pronosticato a inizio anno e forse anche prima dell’inizio del turno playoff. I biancorossi hanno mostrato ancora una volta tutto il loro valore e il grado di maturità raggiunto, che li ha resi in grado di battere una squadra molto quotata di fronte a un pubblico che li ha sostenuti fino alla fine. Ora dopo la pausa pasquale Orvieto si giocherà tutto sabato 27 aprile, ancora più conscia che tutto è possibile.

Ufficio Stampa Orvieto Basket

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: