Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Thunder Matelica, si dimettono gli allenatori Andrea Porcarelli e Michele Costantini

Questa volta la Thunder Basket Matelica-Fabriano non racconterà di risultati sportivi, ma vuole dire un grazie speciale a Coach Andrea Porcarelli e al suo vice Michele Costantini che, dopo 4 anni, sono dimissionari delle loro rispettive panchine di Serie B femminile e dei campionati giovanili under 13, 14 e 16. La società è certa che tutto quello che hanno fatto è sempre stato fatto al 100%, così come anche testimoniato dal percorso di questi 4 anni. Il "coach" matelicese, infatti, ha portato nel breve periodo un gruppo in difficoltà a vincere un campionato di serie C e a realizzare un degno campionato di serie B femminile, corredato da un importante pubblico sugli spalti.

"Coach" lascia un gruppo ben formato a chi verrà, avendo lavorato sempre sul concetto di "noi" e del giocare "come le squadre maschili". Due interpretazioni che spesso si fatica a vedere nei campionati giocati. Degno di rilievo anche il lavoro di Costantini M. non solo in I squadra, ma anche e soprattutto nei campionati giovanili, in particolare under 13 e 14 dove sicuramente usciranno future giocatrici per la I squadra. Ovviamente nel raggiungimento di questi obiettivi in soli 4 anni, oltre che segnalare l'ottimo lavoro degli allenatori è importante parlare della disponibilità messa servizio dalle giocatrici e dell'importante collaborazione con Fabriano in primis e Jesi poi.

La Thunder ora si trova a dover ricostruire il proprio staff tecnico, sia a livello di prima squadra che nel settore giovanile. Impresa non facile per il presidente Euro Gatti e tutta la dirigenza. Il direttore sportivo Piero Salari si sta già muovendo in "n" direzioni, tenendo sicuramente in considerazione le possibilità del team e gli obiettivi posti. Chiunque saranno i nuovi allenatori, i valori della Thunder saranno sempre gli stessi: spirito di gruppo dentro e fuori dal campo, sacrificio, rispetto e divertimento, al fine di togliersi altre grandi soddisfazioni . Ovviamente ci sarà sempre la solita incognita di poter giocare nel palazzetto di Matelica un campionato di serie B, ma, dall'altre parte, anche la fondamentale conferma di avere alle spalle un main sponsor di valore come l'Halley Matelica.

Grazie Andrea, Michele e forza Thunder, tutte insieme per ricostruire un altro anno in serie B, nei campionati giovanili e realizzare progetti nella scuola!

Pagina Facebook Thunder Matelica

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: