Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Upr Montemarciano, coach Luconi ''Vincere questo campionato mi ripaga di tantissimi sacrifici''

L'Upr Montemarciano festeggia la promozione in Serie C Silver arrivata dopo un'intensa e combattuta finale playoff contro il Basket Giovane Pesaro. Questi i pensieri di coach David Luconi al termine di questa grande stagione:

"Vincere questo campionato di serie D è stato stupendo e la stagione vissuta con questo gruppo di uomini sarà davvero indimenticabile perché rappresenta un pezzo della nostra storia sportiva. Campionato di ottimo livello specie nel girone B che ha piazzato le prime quattro classificate al termine della regular season a sfidarsi nelle due serie di finali playoff.

Ritengo che siamo diventati davvero competitivi quando abbiamo battuto in casa il Loreto Pesaro al ritorno; l'attacco non è mai stato un problema ma finalmente nel 2° tempo di quella gara ci compattammo capendo che difendendo di squadra avremo potuto recitare fino in fondo un ruolo da protagonisti. E così in seguito è stato. Chiaramente che la squadra abbia avuto un grande carattere lo dimostrano i tanti supplementari vinti a discapito dell'unico perso in campionato proprio contro il Basket Giovane a Pesaro.

I playoff che sono stati veramente molto impegnativi e indimenticabili. Cominciando dalla serie contro Matelica con gara 2 vinta ai supplementari in un impianto dove uscire con un successo è, come noto, complicatissimo. La semifinale contro Macerata superata con quella prestazione perfetta inscenata in gara 3 al "PalaVirtus" quando, nell'ultimo quarto, siamo riusciti ad annullare il loro attacco con una difesa ai limiti della perfezione producendo, tra l'altro, tantissimo offensivamente. Infine la massacrante serie di finale contro il Basket Giovane Pesaro squadra veramente tosta e con grande carattere con la vittoria del campionato decisa a nostro favore da due sfide, ossia la prima e quella di ieri, che ricorderemo per sempre tanto sono state ricche di pathos.

Ringrazio tutti i ragazzi per il lavoro che hanno svolto ogni sera in maniera davvero encomiabile. Cominciando dai senatori ossia mister promozione Roberto Mosca, l'eclettico e indispensabile capitan Pasquinelli e il fidato Andrea Mosca che ha saputo anche preparare la squadra atleticamente portandola al top della condizione per il finale di stagione. Passando a Sebastianelli un grande giocatore nonché fine conoscitore del gioco che ha dimostrato che molte delle cose che si dicono su di lui sono dei veri e propri luoghi comuni. Proseguendo con Novelli che ha mostrato una crescita notevolissima su entrambi i lati del campo. Schiavoni e Bianchi due indivisibili che hanno dimostrato per tutta la stagione degli attributi fuori del comune e ai quali auguro vivamente che il loro rapporto di amicizia rimanga sempre splendido com'è ora.

Cardinaletti playmaker di valore che ha saputo essere decisivo al momento giusto. Tagnani vero valore aggiunto della squadra e ragazzo che ha dimostrato valori umani fuori dal comune tanto facilmente s'è saputo inserire all'interno di un gruppo collaudato. L'under Catani sempre a dare il massimo nonostante il ridotto minutaggio concessogli. E poi ancora Norato giocatore importante che sta ancora patendo per il brutto infortunio dell'anno scorso ma al quale auguro tutto il bene possibile e immaginabile. Petrina, Carbonari e Paolinelli che hanno dato un contributo fondamentale in allenamento dimostrando un attaccamento alla maglia fuori dal comune. Così come Mauro "Baba" De Santis uomo di fiducia che non smetterò mai di ringraziare per il lavoro sporco fatto in tutti questi mesi fuori dal campo dove s'è sacrificato in toto per la squadra e per fare in modo che tutto funzionasse al meglio.

Passando ai dirigenti citazioni di merito per Tardioli, anche lui ad impegnarsi molto in allenamento, per Doriano Ulissi, Paladini persona che, nonostante alcuni problemi personali, mi è stata sempre molto vicina dandomi grande serenità anche nei momenti complicati della stagione, e Troiani. Come non menzionare Edoardo Ulissi mio vice e persona, nonostante la giovane età, di grandissimo spessore umano nonché, chiaramente, fine conoscitore di basket e col quale è stato davvero fondamentale condividere le decisioni in partita. Grazie al custode Zuccaro, al dottore Masiero e al fisioterapista Morbidoni del quale tutti mi parlano in maniera straordinaria tanta è stata la capacità di rimettere in piedi diversi dei nostri giocatori a tempo di record dandomi dei consigli dettagliatissimi sul loro giusto utilizzo. Il tutto a dimostrazione di come il lavoro dello staff sia imprescindibile.

Un plauso a Valerio Damiani vero e proprio vulcano di idee, giunto a darci una mano solo nel finale di stagione ma supporter della squadra come se fosse uno del gruppo da sempre. Infine, grande merito del tutto va al Ds Samuele Simoncioni col quale sin da aprile 2018 abbiamo lavorato in maniera maniacale per organizzare e portare avanti minuziosamente questo grande progetto che ha dato i massimi frutti. Grazie anche allo straordinario pubblico che ci ha seguito numerosissimo specie nelle gare di finale giocando un ruolo fondamentale nella conquista della promozione in serie C Silver.

Per quando i riguarda il sottoscritto, vincere questo campionato mi ripaga di tantissimi sacrifici e del tempo sottratto alla famiglia. In passato, a volte per qualche episodio sfavorevole e altre in maniera ingiusta, mi è stata tolta la soddisfazione di vincere; stavolta questo traguardo l'ho raggiunto per merito di tutti i sopracitati e per questo li ringrazio una volta in più. Spero nelle citazioni di non aver dimenticato nessuno! Eventualmente mi scuso preventivamente... Mi piace chiudere con uno straordinario coro: Monte! Monte! Monte! Monte! Monte! Monte! Monte! Monte! Monte! Monte! Monte! Monte! Monte! Monte! Monte! Monte! Monte! Monte! Monte! Monte! Monte! Monte! Monte! Monte!"

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: