Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Aurora Jesi, coach Ghizzinardi ''Contro Ancona ci aspetta una partita insidiosa ma da vincere in qualsiasi modo''

Dalla testa della classifica alla coda, ma attenzione a sottovalutare questo match che sarà più insidioso di quanto possa sembrare. Dopo la gagliarda ma non perfetta prestazione in casa della capolista Cento, l’Aurora Basket è pronta a tornare davanti al pubblico amico per il derby contro la Luciana Mosconi Ancona. Un match, quello contro i dorici, che vedrà anche l’esordio casalingo di coach Marcello Ghizzinardi dopo la prima ufficiale in terra emiliana. Ed è proprio il tecnico arancioblù a tracciare il bilancio di questa prima settimana alla guida di Jesi:

“Domenica scorsa a Cento, contro una squadra fisica e forte, sicuramente abbiamo fatto una buona partita dal punto di vista dell’atteggiamento e della mentalità. Le criticità maggiori sono state nella metà campo offensiva dove non abbiamo dato il meglio di noi e abbiamo pasticciato soprattutto nel momento cruciale della partita, producendo pochi tiri aperti e facendo confusione negli spazi: per il proseguo del campionato bisogna aumentare clamorosamente la qualità delle nostre esecuzioni e delle nostre spaziature perché tutte le domeniche ci sono partite tirate, non dico punto a punto ma dove la differenza è minima”.

Un equilibrio lampante che si nota anche in una classifica comunque livellata e da tante partite equilibratissime: “Il divario tra le prime in classifica e le ultime, nel nostro caso specifico del calendario tra Cento e Ancona, non c’è – conferma anche Ghizzinardi – la Luciana Mosconi, per esempio, solo a guardare il roster, ha una classifica bugiarda, ha avuto numerosi problemi e sta cercando di uscirne. Se ci aggiungiamo la consapevolezza di avere un girone in cui i valori sono molto molto vicini, si capisce che con l’intensità e l’aggressività mentale si sta in partita con tutti e si gioca con tutti, mentre con la qualità delle esecuzioni poi si portano a casa i risultati. Per cui per prendere i due punti e per fare uno step in avanti occorre aumentare clamorosamente la qualità, ed è quello che stiamo cercando di fare questa settimana”.

Una settimana in più di lavoro che è servita per limare e lavorare sugli errori e continuare il percorso di crescita e forgiatura da parte del tecnico aurorino: “Da questo punto di vista, l’applicazione in allenamento è buona, come lo è stata la settimana scorsa, ma da questo match contro Ancona mi aspetto già dei miglioramenti anche dal punto di vista offensivo e non solo da quello difensivo. Anche perché la partita non è di quelle semplici, anzi è molto importante per entrambe – conclude Ghizzinardi, evidenziando quanto pesino questi due punti – per loro che verranno a Jesi sapendo che ormai ogni situazione deve essere quella buona per ottenere due punti e per noi che, attualmente, siamo in un limbo dove non siamo né carne né pesce e siamo attesi da una fine dell’anno complicata con partite impegnative contro squadre di livello come Chieti, come Fabriano. Per questo motivo queste sfide, come quella di Ancona, davanti al nostro pubblico, dove ultimamente abbiamo fatto un po’ di fatica, sono incontri da vincere in tutti i modi”.

Settimana intensa di lavoro per tutto il roster dell’Aurora Basket che ha potuto allenarsi al completo. Il Derby inizierà alle 18.30 invece che al solito orario delle 18.00 per favorire lo svolgimento del Jamboree regionale organizzato dalla FIP Marche. Ad arbitrare l’incontro saranno i signori Andrea Bernassola di Palestrina (Roma) e Leonardo Marcelli di Roma.

Fonte: ufficio stampa Aurora Jesi

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: