Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Pallacanestro Roseto cerca il riscatto contro il Campetto Ancona

Undicesima giornata di regular season (quarta di ritorno) nel campionato di Serie B (Girone C2) con la Liofilchem Roseto che domenica 14 febbraio (ore 18) ospiterà al PalaMaggetti la Luciana Mosconi Ancona, appaiata in terza posizione a quota 12 punti, a meno due proprio dai biancazzurri. Roseto si presenta alla sfida arrabbiata dopo il ko di domenica scorsa a Fabriano, sconfitta costata al momento la prima posizione: fondamentale per coach Trullo sarà recuperare, anche parzialmente, Alberto Serafini, out 7 giorni fa a causa di una caviglia malconcia ma allenatosi durante la settimana, con anche il duo Amoroso-Lucarelli non ancora al 100%.

Dalla parte opposta Ancona arriva galvanizzata dopo il successo su Montegranaro, che ha permesso ai ragazzi di coach Rajola di risalire la classifica e rimettersi dietro il duo Fabriano-Roseto: numeri alla mano la compagine marchigiana segna in media 73 punti a gara (subendone 72,5), con il 52% da due, il 38 da tre e il 78% ai liberi, arpionando 32 rimbalzi a gara e smazzando oltre 18 assist a incontro. La gara di andata vide i biancazzurri imporsi per 68-80 al PalaRossini, con 18 di Paesano da una parte e 17 di Lucarelli dall’altra.

Curiosità: Ancona è la squadra che tira meglio dalla linea dei 6,75 con il 38%, dalla lunetta 78%, ed è nettamente la migliore dal punto di vista degli assist, 18,4; al tempo stesso è la squadra che arpiona meno rimbalzi offensivi di tutto il girone, appena 5,2, con oltre 14 palle perse a incontro, contro le 9,3 di Roseto.

Lo starting five del pescarese Stefano Rajola dovrebbe prevedere in cabina di regia Michele Caverni, mancino ex Amatori Pescara che segna 5 punti con oltre 4 assist, nello spot capitan Simone Centanni, tiratore mortifero che fino ad ora sta segnando oltre 14 punti con 6,5 assist, il terzo esterno sarà probabilmente Alessandro Potì, out nella gara di andata, 10 punti con il 47% da tre punti, sotto canestro ci saranno Gianmarco Leggio, miglior realizzatore di squadra con oltre 18 punti e 6 rimbalzi, e Alessandro Paesano, giocatore chiave nello scacchiere di Rajola con oltre 14 punti e tanta aggressività sotto le plance. Dalla panchina occhio al classe 2000 Francesco Oboe, quasi 7 punti con il 57% da due, Gospodinov dà minuti ai lunghi titolari, Aguzzoli reclama sempre più spazio mentre vedremo se sarà della gara Tommaso Rossi, out nelle ultime uscite.

Fonte: ufficio stampa Pallacanestro Roseto

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: