Real Sebastiani Rieti, coach Righetti ''Non siamo soddisfatti, ma a Catanzaro dobbiamo ripartire''

A poco più di 72 ore dalla sconfitta con Taranto, la Real Sebastiani scende nuovamente in campo per affrontare la Mastria Sport Academy Catanzaro. Gara valevole per la seconda giornata della seconda fase del campionato di Serie B. Partita importante perché un’eventuale vittoria scaccerebbe da subito la delusione per la défaillance di domenica, rilanciando così la corsa degli amarantocelesti. In questo senso l’impegno ravvicinato arriva a fagiolo, in quanto non da modo a Ndoja e compagni di rimuginare troppo sul match con la CJ, concedendo immediatamente nuovi stimoli ed altro a cui pensare. Saranno 40 minuti in cui Rieti dovrà amministrare le energie al meglio, data la lunga trasferta ma soprattutto l’impegno con l’altra calabrese del girone, la Viola Reggio Calabria che attende la Real domenica 28 marzo.

L’AVVERSARIO
Catanzaro arriva all’incontro con la Sebastiani galvanizzata dall’ottima vittoria, in ottica salvezza, contro la Scandone Avellino. I calabresi ora sono al quattordicesimo posto, in piena zona Play-Out. Quattro punti li separano dall’undicesimo, che è ultimo posto utile per evitare il rischio retrocessione, attualmente occupato dal Meta Formia.
Tra i ragazzi di coach Formato occhio alla guardia Pasquale Battaglia, top scorer e miglior tiratore dalla distanza dei catanzaresi.

LA VOCE DEI PROTAGONISTI
Queste le parole di coach Alex Righetti alla vigilia della partita: “E’ già tempo di pensare alla prossima gara. Fortunatamente giochiamo subito e questo ci da modo di non pensare troppo alla sconfitta di domenica e ci fa voltare subito pagina. Siamo pronti per la partita di Catanzaro ma è chiaro che l’analisi va fatta anche su quanto accaduto con Taranto. Credo che nel processo di crescita bisogna metterci dentro tutto e non bisogna dimenticare le cose che nelle sconfitte, e non solo, possiamo aver sbagliato. E’ chiaro che ora avremo lo scontro diretto a sfavore, ma ci sono ancora tante partite e noi dovremo esser bravi a dimostrare che possiamo vincerle tutte. Il percorso è lungo ed iniziamo la fase più bella e più calda del campionato. Dovremo farci trovare pronti a livello mentale e fisico. Capita di perdere, noi come staff e giocatori non siamo chiaramente soddisfatti, ma una sconfitta non deve distrarci dal percorso che abbiamo intenzione di fare”.

Fonte: ufficio stampa Real Sebastiani Rieti 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!