La Tasp Teramo sfida il Guerriero Padova. Coach Salvemini ''Sfida di un'importanza incredibile''

Di nuovo al Palasport dell’Acquaviva, di nuovo uno scontro/salvezza. Mercoledì 21 aprile (ore 18:30 con diretta su Super J e sulla piattaforma web LNPPass) la Rennova Teramo affronta il fanalino di coda, Guerriero Padova, in un match che ammette un solo risultato, la vittoria, per tenere in vita le speranze biancorosse di centrare la salvezza senza passare dai playout. Un traguardo che per essere raggiunto dovrà tener conto anche di quello che accade sugli altri campi, ma comunque alla portata della Teramo a Spicchi.

Reduce dalla sconfitta 59-71, rimediata in trasferta contro San Vendemiano, la formazione di coach Giorgio Salvemini è pronta a far fronte al delicato impegno: “E’ fuori di dubbio – conferma l’allenatore della TaSp – che a tre giornate dalla fine della regular season tutte le partite rivestono un’importanza incredibile, a maggior ragione questa. Giochiamo contro una formazione che sta dietro di noi in classifica per cui dobbiamo definitivamente allontanarla. Guai però a sottovalutare Padova, perché nel suo roster ha dei giocatori che hanno calcato anche parquet di categorie superiori, per cui è una squadra che va affrontata con la giusta attenzione. Loro faranno di tutto per giocarsi le ultime chances per abbandonare l’ultimo posto e sarà fondamentale per noi imporre sin dalla palla a due il nostro ritmo. Come abbiamo fatto nelle partite casalinghe della seconda fase sarà quindi imprescindibile riuscire ad incanalare l’energia e l’adrenalina nei binari giusti”.

Coach Salvemini chiede quindi il massimo dell’impegno ai suoi giocatori: “E’ uno scontro troppo importante – prosegue il tecnico abruzzese – per una Rennova Teramo che mira a raggiungere un chiaro obiettivo, la permanenza in Serie B. Mi aspetto dai ragazzi una partita di un’intensità incredibile, di grande durezza mentale, tecnica e fisica, con estrema attenzione a quei dettagli che in queste fasi del campionato fanno una differenza sostanziale”.

Sulla stessa lunghezza d’onda del suo allenatore c’è anche Francesco Faragalli: “Siamo una squadra in crescita – commenta il play della Rennova Teramo –, e da quando riusciamo finalmente ad allenarci tutti insieme giochiamo molto meglio. Ora ci attende la sfida contro Padova, dove conta solo portare a casa i due punti, in qualsiasi modo e in qualsiasi condizione. Questo match deve essere il primo dei tre step utili per conquistare gli ultimi 6 punti in palio e tenere viva la speranza di raggiungere la salvezza evitando i playout. Siamo concentrati al massimo per raggiungere questo obiettivo”.

Paolo Marini - Resp. Area Comunicazione Teramo a Spicchi 2K20 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!