Real Sebastiani Rieti, le prime parole del neo acquisto Mario José Ghersetti ''Società top, posso dare ancora molto''

Mario José Ghersetti è un nuovo giocatore della Real Sebastiani Rieti: l’ala italo-argentina ha firmato un contratto annuale con scadenza 30 giugno 2022.

LA BIOGRAFIA


Nato a Tandil (Buenos Aires) il 16 ottobre 1981, “Super Mario” Ghersetti inizia la sua carriera cestistica alle soglie degli anni 2000 con la maglia del Penarol Mar de la Plata, nella serie A argentina e dopo altre due stagioni in terra sudamericana col Central Enterriano, si trasferisce in Italia, dove nell’estate del 2001 firma per la Silver Porto Torres. Sull’isola resta per cinque anni, poi arriva la chiamata di Veroli, in B d’Eccellenza e alla fine della prima stagione arriva la promozione in A2. La carriera di Ghersetti si colora anche delle maglie di Vigevano, Brescia e Scaligera Verona, prima di fare ritorno in Argentina nella stagione 2012/’13 firmando per il Quilmers Mar de la Plata. Ma il richiamo dell’Italia è forte e nell’estate del 2014 c’è la A2 di Ferentino ad ingolosirlo: 26 presenze per lui, prima di scegliere la Viola Reggio Calabria, dove però la sua avventura dura solo qualche mese. Negli ultimi anni, prima Bergamo, poi Orzinuovi e Mantova, dove conosce coach Alex Finelli, che ora ritrova a Rieti. L’ultima stagione Ghersetti ha fatto registrare quasi 11,3 di media punti, col 67% dai liberi, il 47% dal pitturato e 38% da tre.

LE DICHIARAZIONI

“A chiunque in questi giorni mi chiede perché ho deciso di accettare l’offerta della Sebastiani, rispondo a tutti allo stesso modo: mi hanno voluto sin dalla prima telefonata, hanno fatto davvero di tutto per avermi col loro e questo per me vale più di qualsiasi altra cosa. So di entrare a far parte di una società organizzata, che ha le idee chiare e sa esattamente quello che vuole. A quasi 40 anni sento di poter dare ancora tanto sul campo e nello spogliatoio, perciò arrivo motivato al punto giusto e pronto per una stagione che, speriamo, possa regalarci tante soddisfazioni. Ritrovo coach Finelli, col quale ho condiviso le esperienze di Orzinuovi e Mantova e alla società faccio i complimenti perché a mio avviso ha firmato uno dei migliori allenatori del circuito. Perché ho scelto il 24 come numero di maglia? Perché non potendo prendere la 12, che a Rieti rappresenta la storia, ho deciso di raddoppiare la cifra: mi è capitato già in altre piazze, ma al di là del numero dietro la schiena, conta quello che hai nel cuore”.

Mario José Ghersetti ha scelto la maglia numero 24.

Fonte: ufficio stampa Real Sebastiani Rieti 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!