Ufficiale, Lorenzo Andreani lascia la Virtus Civitanova e firma per l'Unione Basket Padova

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/25-07-2021/ufficiale-lorenzo-andreani-lascia-virtus-civitanova-firma-unione-basket-padova-600.jpg

Social

L’Unione Basket Padova è lieta di annunciare la prima novità per il roster del campionato di C Gold 2021/2022. È Lorenzo Andreani il primo colpo di mercato messo a segno dal direttore sportivo Ferdinando Mozzo per la prossima stagione. Playmaker esperto, nato il 4 gennaio 1987, approda a Padova dopo una carriera spesa quasi interamente in Serie B. Ben 12 le sue stagioni nel campionato cadetto (salvo una parentesi di un anno in C), sette delle quali suddivise tra Montegranaro e Civitanova, dove si è prima consacrato e poi confermato come uno dei più solidi e affidabili interpreti del proprio ruolo.

La scorsa annata, in cui ha viaggiato attorno alla doppia cifra (9.4 punti di media) contribuendo alla salvezza della Virtus Civitanova, è stato avversario proprio del Guerriero UBP in un’epica sfida terminata al supplementare nella seconda fase della Serie B Old Wild West, che ha registrato il successo al fulmicotone dei padovani (70-68). Partita in cui peraltro l’ultimo tiro all’overtime è stata la tripla proprio di Andreani respinta dal ferro che ha scongiurato la beffa ai danni dell’Unione. Originario di Porto Recanati, il giocatore marchigiano (185 centimetri per 80 chilogrammi) ha militato in passato anche ad Ancona, Rovereto, Cento, Giulianova, Porto Sant’Elpidio e Sangiorgese Legnano.

«Ho avuto modo di parlare con coach Volpato che è stato molto chiaro su ciò che vorrebbe realizzare da qui ai prossimi due anni», rivela Andreani, «Mi ha convinto la chiarezza e l’ambizione del progetto UBP. Ho percepito una motivazione che va al di là della categoria. Penso di poter garantire tanta esperienza ed equilibrio, assieme alle gestione del gioco che è ciò che mi compete. Anche se posso giocare da guardia, mi reputo un playmaker puro. È un ruolo che sento mio e mi diverte di più. In tanti anni di Serie B, ne è passata di acqua sotto i ponti: ne ho viste parecchie, ho giocato in squadre che dovevano salvarsi e altre che volevano vincere. Sono contento che a Padova – città che non conosco, ma di cui me ne hanno parlato molto bene – mi abbiano scelto per puntare in alto».

«Andreani era la nostra prima scelta come playmaker», fa sapere il diesse Mozzo, «Stavamo cercando un play d’esperienza che permettesse alla squadra di “girare”, ma che avesse al contempo anche capacità offensive. Siamo soddisfatti perché siamo riusciti a portare a termine un’operazione importante assecondando la richiesta del nostro allenatore. Cogliamo l’occasione anche per salutare e ringraziare Edoardo Scattolin per quanto ha fatto in questi anni all’UBP e gli auguriamo il meglio per il futuro». 

Fonte: ufficio stampa Unione Basket Padova

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!