L'Olimpia Pesaro sconfitta in casa dal Rimini Happy Basket

Nella terza giornata di ritorno del campionato di Serie B la Ren-Auto di coach Pier Filippo cerca a Pesaro, contro l’Olimpia, due punti decisivi in chiave play-off: le padrone di casa sono ultime e senza vittorie, ma la gara, come sempre a questo livello, non manca certo di insidie. Senza Eleonora Duca, fermata dal mal di schiena, e la “lungo degente” Madonna, coach Rossi porta in panchina le tre U17 Monaldini, Mongiusti e Pratelli e parte con Gambetti in quintetto. L’inizio è scoppiettante e il primo quarto davvero bello e la Ren-Auto si affida ad una Noemi Duca immarcabile e a un’Asia Lazzarini ispirata: le due sommano 21 punti, 13 e 8 rispettivamente, e guidano un attacco capace di segnare ben 27 punti nei primi 10′. La Ren-Auto prova a scappare nel secondo quarto e tocca il massimo vantaggio con una tripla di Novelli a 3′ dall’intervallo, 23-40. Pesaro non ci sta e con un parziale di 7-0 trona a -10, 30-40. Un tiro libero di Capucci fissa il finale all’intervallo sul 30-41.

Il secondo tempo comincia come il primo, ovvero con un break di Noemi Duca, che segna 4 punti; Pignieri aggiunge un libero per il primo allungo, 30-46. Pesaro però si rimette in partita col tiro da fuori e con un controparziale immediato torna a -10, 36-46. Per tutto il terzo quarto la gara si mantiene in equilibrio con uno scarto che balla costantemente tra i 10 e i 12 punti. Un bel canestro di Tiraferri quasi sulla sirena, permette alla Ren-Auto di chiudere il quarto sul +13, 42-55. L’Olimpia parte meglio nell’ultima frazione e dopo 3′ torna sotto la doppia cifra di svantaggio, 48-57. L’attacco rosanero non riesce più a trovare buone soluzioni, diversamente da quello pesarese, che, in totale fiducia, si prende l’inerzia e con un parziale complessivo di 10-2 riapre totalmente la partita, 52-57 a 5′ dalla fine.

Dopo l’inevitabile time-out chiamato da coach Rossi una transizione sull’asse Gambetti-Capucci permette alla Ren-Auto di togliere finalmente il coperchio dal canestro e di riprendere tre possessi di vantaggio, 52-59. E’ la scossa che serviva, perché la difesa aumenta di efficacia e in attacco Lazzarini con due belle ricezioni profonde segna i 4 punti del nuovo +11, 52-63. E’ il break che non solo ristabilisce le distanze, ma che permette alla Ren-Auto di chiudere ogni discorso sull’esito finale con un paio di minuti d’anticipo. Un canestro allo scadere di Gambetti vale il definitivo 55-68.

Olimpia Pesaro - Ren-Auto Rimini 55-68
(18-27; 12-14; 12-14; 13-13)

Olimpia: Cancellieri 2, Staffolani 2, Canossini 19, Cecchini 9, Marcheggiani, Ceccarelli, Pelizzari 5, Paradisi, Canestrari 12, Donati 6, Biagetti, Zanzarelli. All. Spagnoli

Ren-Auto
: Novelli 9, Pratelli, Pignieri 5, Duca N. 19, Renzi 4, Borsetti 2, Capucci 13, Monaldini, Lazzarini 12, Tiraferri 2, Gambetti 2, Mongiusti. All. Rossi

Arbitri
: Pagnoni e Romanella 

Fonte: Rimini Happy Basket

 

Giornata: 3° - Ritorno - 04/12/2021

In casa Ospiti Risultato Tab
Olimpia Pesaro Rimini Happy Basket 55 - 68
Porto San Giorgio Basket Basket Girls Ancona 47 - 76

Classifica: Serie B Femminile - Girone C

Squadra Pt G V P
Basket Girls Ancona 16 8 8 0
Basket 2000 Senigallia 10 8 5 3
Rimini Happy Basket 10 8 5 3
Porto San Giorgio Basket 4 8 2 6
Olimpia Pesaro 0 8 0 8
© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!