Euroleague, l'Olimpia Milano sconfitta in casa dal Panathinaikos

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/22-12-2023/euroleague-olimpia-milano-sconfitta-casa-panathinaikos-600.jpg

Social

L’EA7 Emporio Armani Milano si arrende 68-76 contro il Panathinaikos AKTOR Atene nel Round 16 di Eurolega e scende ad un record di 6-10 in classifica.

In avvio di partita, Flaccadori e Voigtmann appoggiano dei bei tiri in transizione, l’ex Mitoglou risponde dalla media distanza e poi Hall realizza da lontano una bomba del 7-4. Grazie a una tripla e a un assist per l’affondata di Lessort dell’altro ex, Jerian Grant, Il Panathinaikos ribatte a Flaccadori e compagni e Voigtmann e Melli mandano a bersaglio le bombe che rimettono avanti l’Olimpia sul 15-11. Sfruttando al meglio dei rimbalzi in attacco catturati da Melli e Hines, Milano vola anche sul +8 ma il finale di periodo sorride ai greci, dato che Nunn impatta nel match segnando dall’angolo, servendo a Kostas Antetokounmpo il gioco da tre punti e finalizzando il recupero del sorpasso sul 21-22.

Ci pensa quindi Shields ad interrompere il break di 0-9 biancoverde con la super tripla sulla sirena del 24-22. Gli ateniesi continuano comunque però nel momento favorevole, dato che Hernangomez segna una bomba e Nunn dal palleggio crea ancora per sé e per Lessort, prima che Voigtmann interrompa il nuovo break ospite, stavolta di 0-10, con la tripla del 27-32. L’Olimpia reagisce firmando nove punti consecutivi grazie a uno scatenato Tonut sulle due metà campo, Sloukas ferma l’emorragia del Pana con una tripla e Bortolani dalla lunetta impatta sul 35-35. Al termine del tempo, Voigtmann si muove agevolmente sotto i tabelloni e ribatte alle incursioni di Lessort mandando le squadre negli spogliatoi sul 41-41.

In avvio di ripresa, Flaccadori si carica l’Olimpia sulle spalle con jumper e assist per Melli ma gli ospiti fanno ancora male dalla distanza con Grant e Nunn in transizione (45-49). Successivamente, al di là di un paio di magie di Shields, Nunn continua a segnare, Hernangomez realizza i liberi del +7 ma poi sia Baron che uno straordinario gioco da quattro punti di Shields rimettono in carreggiata Milano (54-55). Al termine del quarto, Sloukas realizza dei tiri liberi e trova Antetokounmpo oltre i 3.05 ma Hines dalla lunetta di orgoglio tiene vivissima Milano (56-59 dopo 30’). Ci pensa allora un super Bortolani a scuotere l’Olimpia, Poythress anche si mette in partita con il gancio del sorpasso sul 61-59, prima che Mitoglou con un tap-in e Grigonis con una tripla ridiano l’inerzia all’AKTOR (61-64).

Le due difese salgono poi ulteriormente di livello, Flaccadori si mette ancora in proprio dal palleggio siglando la coppia di jumper che valgono il 65-65 a 5’ dalla fine. Un paio di combinazioni tra Sloukas e Lessort (con quest’ultimo costretto ad abbondare il campo poi per un infortunio alla gamba) rilanciano l’allungo biancoverde e un jumper di Nunn vale il +6 con meno di 180” sul cronometro. Una bomba di Shields ridà speranza all’Olimpia ma un seguente appoggio sbagliato dal 31 biancorosso lasciano a Nunn la replica per il 68-74. Gli ultimi errori di Flaccadori e Hall condannano l’Olimpia al k.o. Finisce 68-76.

I biancorossi adesso giocheranno domenica 24 dicembre alle ore 12 al Mediolanum Forum contro la Vanoli Basket Cremona (live su DAZN) mentre in Eurolega ospiteranno il Baskonia Vitoria – Gasteiz giovedì 28 dicembre alle ore 20.30.

Fonte: Lega Basket 

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!