Next Gen Cup, Treviso Basket domina la sfida contro Pistoia e conquista la F8

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/29-12-2023/next-treviso-basket-domina-sfida-pistoia-conquista-600.jpg

Social

La Nutribullet Treviso (record 4-3) si qualifica alla Final Eight dopo aver dominato la Estra Pistoia (record 2-5) nel Round 7 della IBSA Next Gen Cup 2023/24. Avvio favorevole alla compagine di coach Saccardo che trova subito l'appoggio di Scandiuzzi (6 punti e 4 rimbalzi) e la tripla di Spinazzè (20 punti, 4 assist, 3 rimbalzi, 2 recuperi e 27 di valutazione) per dettare il proprio ritmo di gioco; Santangelo penetra nell'organizzata difesa veneta, ma Salvietti dall'altro lato del parquet ispira il parziale di 8-0 con cui la Nutribullet va in doppia cifra di vantaggio (14-4). Una tripla in transizione di Santi (17 punti) illude Pistoia, la quale finisce nuovamente preda di un altro parziale di 8-0 – opera principalmente delle triple di Spinazzè e Salvietti – controbilanciato successivamente dal break toscano di 0-7 firmato dall'asse Keita-Santi; la bomba di Guidolin (9 punti) e l'ennesimo appoggio del numero 18 pistoiese chiudono il primo quarto sul 25-16.

I pick and roll in cui viene coinvolto Keita (18 punti, 14 rimbalzi e 26 di valutazione) diventano l'arma con cui la Estra può rimontare lo svantaggio: infatti, Natali e Santangelo ispirano il loro lungo ad aprire un parziale di 2-8 a cui partecipa anche Kpadevi (9 punti) – assistito da Farinon – per ridurre il distacco ad un solo possesso; i tiri a cronometro fermo conquistati da Tadiotto (7 punti e 6 assist) e Spinazzè restituiscono ossigeno a Treviso, la quale poco dopo risponde proprio con il numero 7 ad una schiacciata da highlights di Kpadevi a 5' dall'intervallo (32-26). Lucrare tiri dalla lunetta permette alla Nutribullet di mettere ulteriore distanza nel punteggio, tuttavia un ispirato Kpadevi inchioda un'altra bimane e Cemmi riporta Pistoia a -6 prima del libero segnato da Iacopini; negli ultimi 24”, Cappellini converte l'ennesimo tiro a cronometro fermo del secondo quarto, ma l'ultima parola spetta a Tadiotto che realizza la tripla del 38-31 sulla sirena di fine primo tempo.

Nella ripresa sono Scandiuzzi (10 punti) e Martin (8 punti e 8 rimbalzi) ad alzare il ritmo di gioco per Treviso, mentre dall'altra parte Keita realizza un gioco da tre punti per evitare la fuga degli avversari, la quale però si palesa poco più tardi con il jumper di Guidolin ed il tiro da dietro l'arco di Spinazzè – ispirati dalle magie di Tadiotto – che valgono il +13 per i veneti. La bomba di Santangelo sembra poter dare il via alla rimonta dei toscani, invece è proprio ciò che innesca l'attacco della Nutribullet: il quintetto biancoazzurro griffa un parziale di 8-0 costringendo coach Breschi al time-out; tuttavia, la breve pausa serve solo per costruire il canestro di Santi, poiché Scandiuzzi in appoggio e Prai con un tiro dall'arco dei 6.75 scrivono il massimo vantaggio per la squadra di coach Saccardo (60-40).

Negli ultimi 120” è ancora Santi a suonare la carica di Pistoia, ma la penetrazione di Marostica e il tiro in sospensione di Guidolin portano il punteggio sul 64-42 dopo 30' di gioco. La qualificazione alla Final Eight è ad un passo, perciò la Nutribullet deve solo gestire il tempo sul cronometro: infatti, Iacopini e il primo canestro dal campo di De Marchi (6 punti e 10 rimbalzi) respingono l'assalto di Kpadevi e della coppia Natali-Lucarelli. La compagine toscana non ha nessuna voglia di issare bandiera bianca e grazie a Santi trova cinque punti in fila, ma è l'ultimo sussulto della partita perché Treviso – complice la perfetta connessione tra Spinazzè e Martin – mette a referto un parziale di 12-0 che chiude definitivamente i giochi; nel finale, Keita sigilla il risultato sull'81-56 con un canestro dalla media. 

Fonte: Lega Basket

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!