Euroleague, niente da fare per l'Olimpia Milano sul campo del Panathinaikos

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/31-01-2024/euroleague-niente-fare-olimpia-milano-campo-panathinaikos-600.jpg

Social

L’Olimpia perde contatto verso la fine del primo quarto e non riesce più ad essere minacciosa ad Atene. Il Panathinaikos gioca una partita di grande aggressività e fisicità e mette il silenziatore all’attacco dell’Olimpia. imponendosi 79-62. Braccati Shields e Napier, solo Mirotic ha avuto qualche momento buono nella metà campo avversaria ma gioca con restrizione di minutaggio e dopo due mesi di assenza. Di fatto, senza tiro da tre e senza continuità, l’Olimpia ha finito per smarrire convinzione anche in difesa.

IL PRIMO TEMPO – Bastano due palle perse banali, per consentire al Panathinaikos di andare in contropiede e prendere per la prima volta la partita in mano. L’Olimpia accusa un momento di sbandamento perché tanti tiri facili sono respinti dal ferro, così finisce sotto di nove, 19-10. L’ingresso di Nikola Mirotic restituisce un po’ di precisione all’attacco: una volta segna da sotto, un’altra mette una tripla. Gradualmente, Milano risale chiudendo il primo periodo sotto 21-16. La prima parte del secondo quarto però è di nuovo favorevole al Panathinaikos che trova anche due triple consecutive di Juancho Hernangomez dopo una di Grigonis. La differenza nel tiro da tre è significativa. Dopo quattro minuti il vantaggio cresce a quota 12. L’Olimpia vive di qualche fiammata (nove di Mirotic nel primo tempo), ma non di continuità o di una difesa abbastanza efficace. Poi soffre anche di palle perse e finisce il tempo sotto 44-28.

IL SECONDO TEMPO – L’Olimpia parte meglio nella ripresa. Devon Hall segna in entrata poi crea due punti per Poythress e Napier converte un gioco da tre punti. Da meno 17 torna a meno 11 palla in mano. Qui lo sforzo viene frustrato da una tripla in transizione di Grigonis che capovolge l’inerzia della partita sostenuto dai tiri dalla media di Jerian Grant. L’Olimpia scivola indietro, anche a meno 18, prima di chiudere il periodo sul meno 16, 57-41. La storia del quarto periodo è simile: ci sono momenti in cui Milano riesce a mettere in fila due o tre possessi efficaci, ma senza costanza. Il Panathinaikos si mantiene saldamente in controllo della gara e la porta a termine, 79-62.

Fonte: ufficio stampa Olimpia Milano

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!