Vigor Matelica, Mattia Sacchi ''Ho subito accettato perché le ambizioni sono alte e la squadra molto forte''

Sono stati giorni con le porte girevoli in casa Halley Matelica. Dopo le uscite di Victor Sulina in direzione Rieti e Patrizio Verri in direzione Fabriano, è arrivato anche un nuovo ingresso: quello di Mattia Sacchi, il play che dovrebbe puntellare il reparto esterni della squadra di coach Trullo, che assume così la sua fisionomia definitiva. Primi giorni di lavoro per il giocatore originario di Vigevano, che sta cercando di inserirsi subito nei meccanismi vigorini.

«Ho trovato una società incredibile, che non mi ha fatto mancare nulla da quando sono arrivato – dice Sacchi – c’è un sistema che funziona benissimo ad ogni livello, mi sono trovato molto bene sia con il coach che con i compagni di squadra».

Una prima parte di stagione particolare per il neo biancorosso, che ha ben figurato in maglia Tigers Romagna, ma che qualche settimana fa si è ritrovato senza squadra dopo il ritiro della squadra dal campionato di Serie B Interregionale. «Sono state settimane brutte queste in cui sono tornato a casa e non trovavo squadra – rivela il play classe 2002 – quando, all’ultimo, è arrivata la chiamata di Matelica non ci ho pensato due volte: ho subito accettato perché le ambizioni sono alte e la squadra molto forte».

Un giocatore ancora in piena evoluzione il numero 3 della Halley, che nonostante la giovane età ha già una solida esperienza alle spalle tra Serie B e C. «Sto lavorando molto sulle mie doti di playmaking – sottolinea Sacchi – data la mia altezza è chiaro debba essere quella la mia evoluzione. In questi anni di B credo di essere cresciuto molto sia in campo che fuori soprattutto a livello mentale. Spero di riuscire a fare bene qui a Matelica».

Un girone tutto nuovo quello che si ritrova ad affrontare Sacchi, ma di fatto in questa seconda fase lo è anche per tutto il resto del club. Anche se domenica troveremo una nostra vecchia conoscenza: la Sicoma Valdiceppo. «Chiaramente non li conosco – ammette il play biancorosso – ho visto che ripartono da 0 punti, ma non dobbiamo farci ingannare da questo: bisognerà tenere l’attenzione altissima perché queste sono tutte partite complicate. Intensità e concentrazione non dovranno mancare».

Fonte: ufficio stampa Vigor Basket Matelica 

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!