Euroleague, l'Olimpia Milano supera in volata il Partizan e resta in corsa per il Play-In

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/08-03-2024/euroleague-olimpia-milano-supera-volata-partizan-resta-corsa-play-600.jpg

Social

L’EA7 Emporio Armani Milano conquista in volata per 85-83 il Round 28 di Eurolega contro il Partizan Mozzart Bet Belgrado e sale ad un record di 12-16, restando ancora agganciato al treno play-in. Per i meneghini, decisivi canestri nel finale di Napier (15 punti, 5 assist e 4 rimbalzi), i 19 punti a testa di Shields e Mirotic e i 18 punti di Devon Hall.

Il match si apre con una tripla a testa dei lunghi bianconeri Kaminsky e Smailagic e un jumper dell’ex Punter, prima che Shields sblocchi l’Olimpia con l’appoggio del 2-8. Con due bombe consecutive e una schiacciata solitaria del numero 31 biancorosso, Milano sorprende il Partizan capitalizzando le ottime difese dell’EA7 Emporio Armani e Hall in contropiede firma anche il sorpasso sul 12-10. Successivamente, lo show delle triple prosegue con Ponitka da una parte e soprattutto Mirotic e Lo dall’altra, prima che l’altro ex LeDay in virata sigli il 18-15.

Al termine del quarto, Hines si iscrive alla partita penetrando efficacemente al ferro, Punter gli ribatte dalla lunetta e poi Avramovic e Mirotic si scambiano i colpi che sigillano i 10’ iniziali sul 22-21. Il secondo periodo si apre con un break di 0-8 a favore dei serbi, aperto e chiuso da LeDay e con nel mezzo anche una tripla di Caboclo, prima che Shields interrompa l’emorragia con l’appoggio del 24-29. In seguito, Melli manda a bersaglio una gran tripla e la combinazione tra Hall e Voigtmann replicando alle iniziative di LeDay e Andjusic, tenendo Milano in scia (29-35).

L’EA7 Emporio Armani, comunque sia, mostra ancora i muscoli trovando Voigtmann sia dall’arco che nel pitturato e poi anche Hall e Napier sfruttano l’ottimo momento dei padroni di casa firmando le bombe del sorpasso; Avramovic chiude poi il break di 10-0 biancorosso con il canestro da tre punti dal palleggio del 39-38, prima che i 20’ iniziali di partita vengano sigillati con un botta e risposta nel pitturato tra Hall e Kaminsky (41-40).

La ripresa comincia con Punter a caricarsi il Partizan sulle spalle mentre per l’Olimpia Shields continua a realizzare al ferro e Hall si fa trovare pronto sugli scarichi dei compagni per il 49-47. Con Avramovic, in seguito, Belgrado prova a prendere il sopravvento ma Napier si scatena dal palleggio, manda a bersaglio la tripla del 55-51 che fa esultare il Forum e poi piazza un recupero che fa volare Hall in contropiede per il +6 Olimpia. Successivamente, la panchina bianconera, soprattutto grazie a una tripla di Andjusic e ad un canestro facile in contropiede di Avramovic, riesce a ricucire le distanze sul 59-58, prima che l’infallibile Hall e Caboclo si scambino le triple che mantengono il gap. Al termine del quarto, Mirotic realizza una coppia di liberi ma le incursioni di Andjusic e un tap-in di Caboclo rimettono il Partizan avanti a 10’ dalla fine (64-67).

Successivamente, Mirotic realizza due triple consecutive fondamentali per l’Olimpia, Caboclo e Avramovic comunque non ci stanno e rispondono nel pitturato, prima che Shields pareggi i conti dalla lunetta sul 71-71. Dopo un contropiede chiuso da Ponitka, Mirotic prosegue nel suo show insaccando un’altra bomba e una coppia di tiri liberi, Avramovic segna in penetrazione e Caboclo ristabilisce il +2 Mozzart Bet con un canestro e fallo (76-78 a 5’ dalla fine). A seguito di alcuni attacchi a vuoto da una parte e dall’altra, Shields di puro talento firma il passo e tiro della nuova parità ma il tiro appoggiato al tabellone di Andjusic rimette avanti il Partizan a meno di 120” dal termine.

Si mette quindi in proprio Napier, che piazza la tripla in step-back del controsorpasso, Avramovic stavolta fallisce la replica e ancora Napier dalla lunetta piazza un possesso pieno tra le squadre (83-80 con 51” sul cronometro). In seguito, Punter sbaglia un tiro da tre ma LeDay cattura il rimbalzo in attacco, segna e subisce il fallo che impatta a quota 83 nel punteggio. Milano decide allora di affidarsi a Napier, che firma un canestro spettacolare dal palleggio contro Avramovic e riporta l’EA7 Emporio Armani avanti sul +2 a 5” dalla fine. L’ultima azione del Partizan è affidata a LeDay che sbaglia il tiro in corsa e l’Olimpia può esultare. Finisce 85-83.

I biancorossi adesso si sposteranno alla Segafredo Arena per affrontare la Virtus Segafredo Bologna nella grande classica della Serie A UnipolSai, in programma per domenica 10 marzo alle 18.15 (live su DAZN e DMAX) mentre in Eurolega giocheranno a Vitoria contro il Baskonia Vitoria-Gasteiz giovedì 14 marzo alle 20.30.

Fonte: Lega Basket 

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!