Serie A2 Finali: le 5 cose da sapere prima di Gara 3 tra Fortitudo Bologna e Trapani Shark

NESSUNO DA 0-2 A 3-2. E FLOWERS-ARADORI… - Nella storia LNP (dal 2013/2014) nessuna squadra ha vinto una serie finale rimontando dallo 0-2. Nel 2016 fu proprio la Fortitudo Bologna a provarci, pareggiando al PalaDozza lo 0-2 con cui si era presentata a G3 contro la Brescia di Andrea Diana. Poi fu sconfitta 83-59 in G5. Similitudine poco lieta: in Gara1 dei quarti con Agrigento, la Fortitudo perse Jonte Flowers per la rottura del tendine d’Achille. Stesso tipologia di infortunio (meno grave) occorsa a Pietro Aradori in G1 di finale. Rimontò anche Cantù nel 2022: 0-2 a Scafati, parità dopo i due episodi a Desio, quindi il 3-2 per Scafati nel 73-60 di G5. In 5 occasioni su 8 (62.5% dei casi) il 2-0 iniziale ha visto la serie chiudersi 3-0.

if(window.location.href.includes("115244")){document.write('
');}else{document.write('
');}

DOPO 9 ANNI PREVALGONO I 3-0 - Nelle 12 serie di finale già disputate dal 2014, nel 42% dei casi la serie si è chiusa sul 3-0; nel 39% è stata necessaria G5; nel 25% la serie ha richiesto 4 gare. Restringendo l’analisi alle 3 stagioni con il doppio tabellone (dal 2021) quindi con il format odierno: 6 finali, qui rappresentano la maggioranza con 3 quelle concluse 3-1 (50%), 2 sul 3-2 (33%), ed un solo 3-0 (17%): quello dello scorso anno della Vanoli Cremona su Forlì.

SARA' LA PRIMA AL PALADOZZA - La gara di venerdì sarà la prima stagionale al PalaDozza tra le due formazioni, al quinto precedente. Gli Shark si sono imposti in tutte e 3 le sfide disputate in Sicilia, mentre la Fortitudo ha avuto la meglio nella semifinale di Coppa Italia a Roma, nell'unica gara giocata in campo neutro. In casa la Fortitudo ha un record stagionale di 17-3 (4-0 nei playoff); in trasferta Trapani ha complessivamente avuto 16 vittorie e 3 sconfitte (2-1 nei playoff).

FORTITUDO, UN TRIO SU TUTTI - Quasi speculare, nelle prime due gare, la distribuzione offensiva della Fortitudo, che ha portato gli stessi 3 uomini in doppia cifra in ogni sfida: Mark Ogden (18 in gara 1, 16 in gara 2), Deshawn Freeman (15+19) e Riccardo Bolpin (rispettivamente 11 e 10 punti), per il 62% dei punti complessivi di squadra. In assenza di Pietro Aradori, coach Caja ha dovuto redistribuire in corsa compiti e responsabilità; a Bologna sarà importante vedere a che punto sarà arrivato tale processo.

TRAPANI, IL RENDIMENTO DEGLI USA - Trapani ha potuto contare nelle prime due gare su uno straordinario JD Notae in attacco, da 58 punti complessivi (39 in gara 1, 33 dei quali nel solo primo tempo, 19 in gara 2), L'altro Usa degli Shark, Chris Horton, ha avuto un rendimento sotto media a livello offensivo (soli 4 di media, con 6 tiri totali tentati), ma si è fatto valere a rimbalzo (9.5 di media, 12 in gara 2). Da vedere se tale tendenza sarà replicata al PalaDozza.

Fonte: cura dell'Area Comunicazione di Lega Nazionale Pallacanestro 

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!